Attività per gli adolescenti. Per il distretto di Vignola è una fase di stanca

31 ottobre 2014

Con deliberazione n.1702 del 27 ottobre scorso la Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna ha erogato contributi a sostegno di attività a favore di adolescenti svolte dalle realtà associative e simili. 498mila euro il monte risorse ripartito su 81 progetti (18 a “valenza regionale”; 63 a “valenza territoriale”) (vedi). Gli esiti per il nostro territorio (un progetto finanziato, ma relativo ad un’associazione con sede a Modena) testimoniano del momento di difficoltà delle politiche per adolescenti e giovani (difficoltà di “immaginazione”, prima ancora che di risorse). D’altro canto l’Unione Terre di Castelli ha deciso senza alcun dibattito pubblico la dismissione dei “centri giovani” (vedi) che nel corso degli anni erano progressivamente cresciuti di numero e poi “messi in rete” (in aggiunta l’amministrazione Denti ha smantellato pure lo skate park: vedi). Sembra lontano anni luce il periodo – era l’inizio degli anni 2000 – in cui interventi e servizi per adolescenti e giovani erano oggetto di una tensione all’innovazione. Oggi un pezzo di welfare state (certo sempre fragile, sempre incerto, mai consolidato) viene dismesso senza clamore, in sordina. Non è un paese per giovani, lo sappiamo. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Audit civico sulla ferrovia Vignola-Bologna. Quarta edizione

30 ottobre 2014

Per il quarto anno consecutivo l’associazione degli utenti della ferrovia Vignola-Bologna (ironicamente denominata “In prima classe per Bologna-Vignola”) ha realizzato un check up della linea ferroviaria, con particolare riferimento alla condizione delle stazioni ed ai servizi che esse offrono agli utenti, secondo la metodologia dell’audit civico (vedi). Qualcuno potrebbe pensare che questa perseveranza, in assenza di qualsiasi segnale di interesse delle aziende regionali a tale forma di “partecipazione” degli utenti al controllo della qualità di un servizio pubblico, sconfini nel masochismo. Non sono sicuro di riuscire convincentemente a fugare tale dubbio, ma vorrei provare a mettere in luce il motivo di tale ostinazione. Anche se la situazione non è cambiata in modo significativo nel corso di questi quattro anni (qui i risultati del primo “audit civico”, quello del 2011: vedi). Leggi il seguito di questo post »


Una festa medioevale a Bologna. La festa della porchetta

26 ottobre 2014

Alla bona Porcellina, Sù sù tutti a chi ne vole, Venga via senza parole, Che l’è cotta in la cucina, Alla bona Porcellina.” Inizia così un poemetto “pop” di Giulio Cesare Croce (1550-1609), “cantastorie” originario di San Giovanni in Persiceto, dedicato alla “festa della Porchetta” (o della Porcellina), una festa bolognese che si celebrava il 24 agosto, in occasione della ricorrenza di San Bartolomeo. La festa è testimoniata dal XIII secolo. L’ultima celebrazione fu quella del 24 agosto 1796. Dopo di allora, con la perdita di potere del Senato bolognese, conseguenza della dominazione francese (l’esercito “rivoluzionario” era entrato in città il 20 maggio 1796), la festa non fu più celebrata. Anche tra i cittadini bolognesi sono in pochi a sapere dell’esistenza della medioevale “festa della porchetta”. Una festa di “lunga durata” (almeno seicento anni) che ci dice cose interessanti sulla società medioevale e della prima età moderna, non solo bolognese. Leggi il seguito di questo post »


Nuovo incarico per l’ex-presidente della provincia Emilio Sabattini

25 ottobre 2014

Il 7 agosto scorso, a Trento, è stata costituita la Autostrada Campogalliano Sassuolo Spa (AutoCS Spa: vedi) società per azioni compartecipata tra le altre da Autobrennero e dall’impresa Pizzarotti spa, alla cui presidenza del consiglio di amministrazione è stato indicato l’ex-presidente della Provincia di Modena Emilio Sabattini. Leggi il seguito di questo post »


Nuova provincia, maggiore opacità

19 ottobre 2014

Nuova Provincia secondo copione. Muzzarelli vince senza problemi” – così titolava Il Resto del Carlino il 5 ottobre scorso, il giorno successivo allo svolgimento delle elezioni per il nuovo presidente ed il nuovo consiglio provinciale a Modena (qui le info ufficiali: vedi). In effetti nessuna sorpresa. Né a Modena, né altrove. Tutti i presidenti delle nuove Province, in Emilia-Romagna, sono PD (vedi; si è votato in tutte le province tranne a Ravenna dove si voterà nel 2016 – se nel frattempo le Province non verranno davvero eliminate). Ma questa non è una sorpresa. Con ogni probabilità l’esito sarebbe stato uguale con qualsiasi altro sistema elettorale. Certo è che quello usato è pessimo. Comunque, le Province per ora rimangono (in attesa della loro effettiva soppressione, previa modifica della Costituzione). Ne escono rafforzati i sindaci dei capoluoghi di provincia (tranne nella parte più occidentale della regione: a Piacenza, Parma e Reggio Emilia il PD ha fatto una scelta diversa). Ma soprattutto – la cosa è sin da subito evidentissima – aumenta l’opacità. E su questo aspetto il PD non ha nulla da dire. Leggi il seguito di questo post »


Vini di montagna a Guiglia. TerraQuilia, bollicine di carattere, di Simone Balestri

16 ottobre 2014

Home_TerraQuiliaHo sempre amato le escursioni tra i boschi, i profumi ed i colori che con l’alternarsi delle stagioni regalano sempre diverse emozioni. Passeggiando tra le nostre montagne (per noi 500 metri sul livello del mare è già “montagna”), in piccole rive intorno a Guiglia tra castagneti e sentieri, troviamo anche vite. Lambrusco Grasparossa, Malbo Gentile, Sangiovese e Cabernet per le uve rosse, ma anche Moscato, Trebbiano di Romagna, Pignoletto, Gewurtztraminer per le uve bianche. Troviamo TerraQuilia. L’amore per la terra, la tradizione ed il vino di Romano Mattioli, imprenditore al di fuori del mondo enologico, ha dato vita negli ultimi anni, ad un progetto che inizialmente, non lo nego, aveva lasciato un poco perplesso anche il sottoscritto e chi mi conosce bene sa che le nuove scoperte e gli azzardi (enogastronomici, s’intende!) sono per me, come un invito a nozze! Andando a trovare Romano, ascoltando le parole di Sergio, cantiniere esperto, degustando i vini e vedendo letteralmente la passione che aleggia in cantina ed in vigna, i dubbi passano. Questa è la storia della mia visita a TerraQuilia ed i suoi “alti Lambruschi” Modenesi. Leggi il seguito di questo post »


Venerdì 17 ottobre si parla del nuovo Polo Archivistico

14 ottobre 2014

Pochi giorni fa a Spilamberto una “mobilitazione civica” ha portato alla raccolta di più di 900 firme per contrastare il progetto di accorpamento degli archivi storici comunali in un’unica sede a Vignola (pdf). Del tema ci siamo già occupati un po’ di tempo fa (vedi). L’impressione è che gli oppositori spilambertesi enfatizzino gli aspetti negativi del progetto (il “distanziamento” da Spilamberto), sottovalutando ampiamente quelli positivi (che ci sono e sono assai rilevanti). Comunque, tutti gli interessati al tema possono partecipare ad un incontro pubblico presso la sede del nuovo archivio (a Vignola in via Papa Giovanni Paolo II n.96, nello stabile che ospitava l’ex-archivio CRV), promosso dagli enti locali e dalla Fondazione di Vignola, venerdì 17 ottobre alle ore 17. Sarà l’occasione non solo per prendere conoscenza del progetto del nuovo servizio, ma anche per ragionare della proposta di costituire un’associazione di utenti e sostenitori del nuovo archivio storico. Ed in tal modo di promuoverne una maggiore valorizzazione. Leggi il seguito di questo post »