A Natale regali del commercio equo e solidale! Alla bottega in via Portello 3 a Vignola

9 dicembre 2016

e_home-8dic2016-017

Se per il Natale in arrivo pensate di fare regali non dimenticatevi di passare alla bottega del commercio equo e solidale di Vignola, in via del Portello 3 (è all’ingresso del centro storico, lato ovest: vedi google maps). Da undici anni una piccola ma importante presenza a Vignola (la bottega venne inaugurata il 12 marzo 2005). Leggi il seguito di questo post »


Last Minute Market: una meteora nel cielo di Vignola?

5 marzo 2016

Il progetto “Last Minute Market”, che coniuga il rispetto per l’ambiente al sostegno alle famiglie in difficoltà – dichiara il sindaco Daria Dentiè stato fortemente voluto da questa Amministrazione, che ha iniziato a lavorarci fin dal suo insediamento. È un progetto che coinvolge tutti: Comune, aziende, enti caritativi e tutti quei cittadini che quotidianamente offrono il loro tempo per preparare e distribuire le borse (alimentari e non) a chi è in difficoltà. Riflettere sugli sprechi e sull’impatto ambientale dei rifiuti ha inoltre un importante valore educativo, in particolare per le nuove generazioni”. “Ora che “Last Minute Market” è avviato – conclude l’assessore al sociale Maria Francesca Basileè nostro intento ampliarlo e arricchirlo, coinvolgendo un numero sempre maggiore di aziende donatrici e predisponendo, in collaborazione con i dirigenti scolastici del territorio, dei progetti di educazione ambientale e lotta agli sprechi da svolgere all’interno delle scuole”. Sono dichiarazioni tratte da un comunicato stampa del 15 aprile 2010 (pdf). Che cosa è rimasto di quel progetto a 6 anni di distanza? E’ ancora vivo? Che cosa ha “prodotto”? Qualcuno ne ha sentito parlare? Leggi il seguito di questo post »


Un regalo equo e solidale per Natale!

5 dicembre 2015

A_home 21nov2015 035

Se per il Natale che è alle porte pensate di fare regali non dimenticatevi di passare alla bottega del commercio equo e solidale di Vignola, in via del Portello 3 (è all’ingresso del centro storico, lato ovest: vedi google maps). Che anche quest’anno tra le opzioni per l’acquisto di regali natalizi vi sia la bottega vignolese del Commercio equo e solidale è una buona notizia. La cosa non è scontata. Ma subito dopo la seconda buona notizia è che è così da dieci anni! Quest’anno infatti si è celebrato il decennale della bottega vignolese, inaugurata il 12 marzo 2005. Dieci anni di presenza a Vignola sono cosa nient’affatto banale, visto che la bottega è gestita da volontari! Leggi il seguito di questo post »


Dopo la crisi. L’ultimo saggio di Ralf Dahrendorf

9 novembre 2015

Esce ora da Laterza l’ultimo saggio pubblicato prima di morire da Ralf Dahrendorf, uno dei più importanti sociologi del XX secolo (vedi). E’ dedicato alla crisi. Precisamente è un esercizio di “immaginazione sociologica” sul dopo crisi (pubblicato su Merkur nel maggio 2009, ora tradotto, appunto, da Laterza: Dopo la crisi. Torniamo all’etica protestante? vedi). Nonostante la forma libro si tratta di poche pagine: una ventina il saggio di Dahrendorf, una quindicina la postfazione di Laura Leonardi (già curatrice di una presentazione di Dahrendorf al pubblico italiano: vedi). Di quale crisi si tratti è chiaro: quella esplosa nel 2007-2008 e che prima ha investito gli USA come crisi bancaria, quindi i paesi europei (quelli dell’area mediterranea) come crisi del debito sovrano, quindi in modo differenziato paese da paese come crisi economica (vedi). Nel 2009, quando scriveva Dahrendorf, non sapevamo quale portata avrebbe avuto la crisi economico-finanziaria (si è anche temuto per la fine dell’euro). Certo trarre conclusioni oggi è prematuro, anche se possiamo dire che si è riusciti ad evitare esiti catastrofici, anche se per alcuni paesi, tra cui l’Italia, si prospettano ancora anni di sofferenza (non sappiamo ancora a cosa porterà il “marketing della speranza” di Matteo Renzi, al governo solo dal febbraio 2014). Immaginare dunque il dopo crisi è impresa tutt’altro che semplice. Provarci è però intellettualmente stimolante e inoltre può aiutare nelle scelte politiche di oggi. Leggi il seguito di questo post »


Per un incubatore di responsabilità sociale d’impresa

29 marzo 2014

Uno scoppiettante Beppe Pesci, vicepresidente della Fondazione di Vignola, ha introdotto l’incontro su “Legalità ed economia” tenutosi ieri sera alla Rocca di Vignola (vedi). Impostato come tavola rotonda l’incontro ha sofferto della mancanza di un approccio sistematico, ma ha comunque offerto qualche spunto interessante anche per la realtà locale. Pur essendo la serata focalizzata su il-legalità ed economia, particolarmente interessante è stata la testimonianza sulla “responsabilità sociale d’impresa” offerta da Elena Salda, vicepresidente del gruppo CMS, presidente dei giovani industriali di Confindustria Modena e componente del Consiglio della Fondazione di Vignola (vedi). Leggi il seguito di questo post »


Stasera cena della solidarietà per Riacho Grande

15 marzo 2014

Ricordate Riacho Grande? Favelas della periferia di San Paolo, in Brasile? Nel 2004 e poi di nuovo nel 2009 un gruppo di scout del gruppo Agesci Vignola 1 vi si recò per alcune settimane, nel periodo estivo, a lavorare per la locale comunità (vedi), in un’area presidiata dalle missionarie dell’Immacolata “Padre Kolbe”, di cui fa parte suor Giovanna Venturi (ex-scout vignolese). Continua a distanza l’attività di supporto e raccolta fondi per la missione di Riacho Grande. L’associazione vignolese “Amici della solidarietà Onlus” ha organizzato a tal fine una cena che si terrà stasera, sabato 15 marzo, ore 20.00 presso “Casa Frate Leone”, nel convento dei frati Cappuccini di Vignola. Leggi il seguito di questo post »


Vorrei un sindaco che va in bici, non che trasforma il giardino del municipio in parcheggio per la sua auto!

8 dicembre 2013

Dopo aver letto l’annuncio a mezzo stampa ero pronto a fare i complimenti al sindaco di Vignola, Daria Denti. Invece si trattava dell’ennesimo proclama a cui non sono seguiti i fatti. Mi riferisco al progetto di promozione dell’uso di bici ed altri veicoli elettrici promosso dall’assessorato all’ambiente della Provincia di Modena (assessore era Stefano Vaccari), a cui il comune di Vignola aveva aderito (assieme ad altri 20 comuni modenesi). Il cui pezzo forte, se così si può dire, stava nel fatto che i sindaci si impegnavano a fare da testimonial della mobilità sostenibile utilizzando le “bici elettriche” nei loro spostamenti casa-ufficio. Così almeno era annunciato nel comunicato stampa dell’11 novembre 2011 (vedi) – più di due anni fa. Nulla di tutto ciò è avvenuto, invece. Anzi, a Vignola, anziché vedere il sindaco che usa la “bici elettrica” per i suoi spostamenti quotidiani, l’abbiamo visto usare sistematicamente il giardino del municipio come parcheggio della propria auto (vedi). Non male come esempio ai cittadini. Leggi il seguito di questo post »