Mauro Smeraldi è il nuovo presidente dell’Unione Terre di Castelli

31 luglio 2014

Ha richiesto davvero poco tempo l’elezione delle principali cariche istituzionali dell’Unione Terre di Castelli, avvenuta in occasione del consiglio di insediamento di stasera, 31 luglio. Nel volgere di meno di un’ora era tutto fatto. La giovanissima Francesca Cassanelli (consigliere di Castelnuovo Rangone, della lista “Centrosinistra per Castelnuovo e Montale”: vedi) è stata eletta presidente del consiglio dell’Unione (un solo astenuto). Vicepresidente del consiglio è stato eletto Erio Linari (consigliere comunale di Savignano, della Lista dei cittadini – Insieme per Savignano). E come aveva proposto pubblicamente un mese fa il sindaco di Castelnuovo Carlo Bruzzi (vedi), alla presidenza dell’Unione è stato eletto (all’unanimità) il sindaco di Vignola Mauro Smeraldi. Un successo impensabile poco tempo fa. Ma anche una grandissima responsabilità. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Per il post-Errani avanza la candidatura di Roberto Balzani, ex-sindaco di Forlì

30 luglio 2014

Dopo le dimissioni del presidente della giunta regionale Vasco Errani (vedi) si è aperta una fase di incertezza per il PD dell’Emilia-Romagna. Con ogni probabilità per la scelta del candidato alla presidenza verranno organizzate le primarie (forse “primarie di coalizione”). “La sfida si annuncia intensa, con le possibili candidature di Bonaccini, Richetti, Saliera, Balzani e Manca” (e forse qualcun altro ancora): così qualche giorno fa su uno dei quotidiani che seguono la vicenda (vedi). Dei nomi circolati sino ad ora – a fianco di uno Stefano Bonaccini, ex-segretario PD a Modena, mancato candidato sindaco per Modena, ed ora segretario PD dell’Emilia-Romagna, uomo per tutte le stagioni (prima fedelissimo bersaniano, ora fedelissimo renziano) – il più convincente è certamente quello di Roberto Balzani, ex-sindaco di Forlì (vedi). E che ora si dice disponibile a partecipare alle primarie PD. Vale la pena seguire quest’uomo! Leggi il seguito di questo post »


Si riorganizza l’amministrazione comunale: meno spese per la dirigenza, più risorse per i servizi

29 luglio 2014

Con delibera n.99 del 21 luglio 2014 la giunta municipale di Vignola ha adottato un nuovo assetto organizzativo dell’amministrazione comunale. Eliminando il ruolo di direttore generale e riducendo il numero dei dirigenti, con l’obiettivo di ridurre la spesa per l’apparato dirigenziale (liberando risorse da destinare a servizi) e di adeguare l’assetto organizzativo ad una nuova fase dell’azione amministrativa. Ovviamente alla base stanno anche disposizioni di legge volte a contenere la spesa degli enti locali. In una fase di downsizing dell’ente, di ridimensionamento delle risorse di bilancio (vedi) e di blocco (parziale) del turnover, la manovra è alquanto opportuna. Si ricorderà, invece, che all’inizio della legislatura scorsa l’amministrazione Denti si mosse in direzione opposta portando da 4 a 5 le direzioni del comune di Vignola (vedi). Con perfetto tempismo il sindaco Daria Denti fece allora la scelta sbagliata. Nessuno nel PD disse nulla. Proprio un’altra storia. Leggi il seguito di questo post »


Ospedale di Vignola. Le rassicurazioni del direttore generale Martini sono una prima risposta, ma non bastano

25 luglio 2014

Mercoledì 23 luglio, nel corso di un incontro con il Direttore Generale dell’Azienda USL di Modena, Mariella Martini, e con il Direttore del Distretto sanitario di Vignola, Angelo Vezzosi, il sindaco Mauro Smeraldi ha ricevuto rassicurazioni sul futuro dell’ospedale di Vignola. E’ indubbiamente un fatto positivo. Una prima risposta a preoccupazioni espresse, a volte anche in modo strumentale, nella recente campagna elettorale. Ma, appunto, una prima risposta. Insufficiente se non sarà seguita da un vero e proprio cambio di metodo nel processo di indirizzo, controllo, rendicontazione della sanità del distretto vignolese. Metodo che deve essere reimpostato sulla base di due parole chiave: “trasparenza” e “partecipazione”. Tutte cose che il sindaco sa molto bene, visto che le ha volute e condivise nel suo programma elettorale. E che ora vanno messe in pratica, certo sapendo che l’amministrazione comunale di Vignola è solo uno degli attori in campo. Questa è la vera sfida della nuova amministrazione “civica”. Leggi il seguito di questo post »


In consiglio comunale un rito pubblico di consegna della cittadinanza italiana. Finalmente!

22 luglio 2014

Ci voleva questa civica “armata Brancaleone”, questo #mistomare civico, per fare finalmente della consegna della cittadinanza italiana una cerimonia pubblica! Questa sera infatti, subito prima del consiglio comunale, si è tenuta una sobria cerimonia di consegna della cittadinanza italiana a tre stranieri. Casualmente tutti e tre albanesi. Sobria, ma partecipata. E commovente per l’impegno e la serietà da loro esibiti in questa occasione. Leggi il seguito di questo post »


Ferrovia Vignola-Bologna: qualche progresso, nuove incertezze

21 luglio 2014

L’ho già scritto parecchie volte: sulla ferrovia Vignola-Bologna bisognerebbe scrivere un libro. La vicenda, infatti, è lo specchio del paese. Dal 2003, quando la ferrovia venne ripristinata (allora solo da Bazzano; l’anno successivo da Vignola), ad oggi il percorso è stato un mix di obiettivi perseguiti con tenacia e di errori clamorosi. Due passi avanti ed uno indietro. Finalmente oggi alcuni aspetti della performance del servizio sono in forte miglioramento. Il più evidente di tutti è l’affidabilità del servizio, ovvero il (basso) numero di corse soppresse (se rapportate alla situazione di qualche anno fa). Sono di questi giorni i dati che lo certificano: il numero di treni soppressi nel primo semestre (in realtà solo 5 mesi su 6) è passato da 430 nel 2012, a 279 nel 2013, 133 nel 2014. Una forte riduzione. Insomma il servizio si avvia verso la “normalità”, almeno sotto questo aspetto. Altri problemi rimangono. Ma grazie soprattutto ai nuovi treni elettrici ETR350 (ne sono in funzione 2 sui 4 treni necessari per garantire l’intero servizio sulla linea: il primo da settembre 2013, il secondo da marzo 2014) l’affidabilità è decisamente migliorata. Anche questo è stato “certificato” nell’incontro tenutosi oggi a Zola Predosa tra aziende ferroviarie (TPER Spa e FER Srl), enti locali e rappresentanti degli utenti (l’associazione “In prima classe per Bologna-Vignola”: vedi). Leggi il seguito di questo post »


1799. Ugo Foscolo in prigione nella Rocca di Vignola

20 luglio 2014

J_home 19lug2014 098Nella torre Nonantolana della Rocca di Vignola, sulla porta d’ingresso di una cella, è apposto il cartello “Prigione di Ugo Foscolo”. Non si sa molto dell’episodio e non esistono, all’interno della Rocca, informazioni ad uso dei visitatori. Eppure Foscolo è uno dei principali personaggi della letteratura italiana e, volendo fare dell’ironia, potremmo anche aggiungere che la sua presenza a Vignola, sebbene in prigione e sebbene solo per pochi giorni, costituisce l’unico episodio vignolese che “legittima” il PoesiaFestival (vedi)! In attesa che gli organizzatori del Festival si ricordino di celebrare l’evento, databile ai primi di giugno del 1799 (con qualche approssimazione), vediamo che cosa possiamo sapere di quella vicenda. Leggi il seguito di questo post »