Tre candidati per le primarie PD a Vignola

29 gennaio 2014

Serena Bergamini (vedi), Giancarlo Gasparini (vedi), Mauro Scurani (attuale assessore). Rigorosamente in ordine alfabetico i candidati alle primarie del PD di Vignola (annunciati in occasione del Comitato direttivo di stasera, mercoledì 29 gennaio). E’ doveroso fare loro gli auguri di buon lavoro. Candidarsi a fare il sindaco è un lavoraccio. Fare il sindaco è un super-lavoraccio. Ancora di più dopo 5 anni di amministrazione Denti (vedi; anche lei PD, giusto ricordarlo). Vediamo ora quali sono le proposte delle altre forze politiche e civiche. Magari è la volta buona che a questa città si offre una competizione di alto livello! Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Vignola Patrimonio … in fumo, di Monica Maisani

28 gennaio 2014

La progressiva riduzione di risorse a disposizione dei Comuni  è sotto gli occhi di tutti ed è riscontrabile nel peggioramento  della qualità dei servizi e nel degrado urbano. Non si riescono più nemmeno a tirare delle righe per terra davanti alle scuole né a tenere in ordine le aiuole!  Le  difficoltà finanziarie degli Enti locali sono solo in parte  ascrivibili al Patto di stabilità. Secondo alcuni, sono dovute anche  alla mal riposta  fiducia nelle politiche di austerità imposte dalla Troika per uscire dalla crisi economica . Ma c’è anche qualcos’altro che non va. Molti  sanno che i bilanci degli Enti locali sono estremamente complessi e che nascondono delle risorse mal utilizzate, degli sprechi , delle inefficienze, ma pochi conoscono l’entità di questi sprechi. Rigettando la tesi prevalente, possiamo affermare che  non è vero che “ i soldi non ci sono”, la verità   è che vengono spesi male. Cosa è accaduto a Vignola in questi anni? Come sono stati spesi i nostri soldi? Nonostante la propaganda politica avesse utilizzato  in più occasioni addirittura  l’espressione “bilancio partecipato” (del quale non si è mai vista traccia), i cittadini non sono stati mai correttamente  informati né coinvolti nella gestione delle risorse pubbliche. Perché? Leggi il seguito di questo post »


Via Libertà: in arrivo il kit di sopravvivenza

26 gennaio 2014

Non tutte le ciambelle riescono con il buco, è vero. Ma via Libertà è una ciambella non solo senza buco, ma senza … ciambella! Un mio personalissimo sondaggio ha rilevato che i cittadini soddisfatti dell’intervento di risistemazione della via (in realtà solo di mezza via!) si contano sulle dita di una mano. Gli altri 24.500 avrebbero cose interessanti da dire al progettista ed all’amministrazione Denti. Consapevole dei problemi, senza perdersi d’animo, sindaco ed assessore ai lavori pubblici e viabilità (non vi dico chi è) hanno però predisposto un “kit di sopravvivenza” per i cittadini vignolesi che ci abitano, ci lavorano o semplicemente hanno la rischiosa abitudine di passare di lì. La valigetta sarà distribuita a tutte le diecimila famiglie vignolesi nelle prossime settimane. Grazie ad una “soffiata” vi possiamo anticipare il contenuto. Leggi il seguito di questo post »


Alberi dei nuovi nati lungo il Percorso Natura. Ecco cosa non va, di Stefano Corazza

25 gennaio 2014

Chiedo ospitalità ad Andrea per esprimere un forte dissenso con un suo post in cui si plaudeva all’iniziativa “Un albero per ogni nuovo nato” realizzata quest’anno dal Comune di Vignola (vedi). Un post che ho letto solo da poco con grande ritardo sulla sua pubblicazione e solo quando mi accingevo ad inviare ad Andrea un commento su quanto ero riuscito a sapere, dopo diversi contatti e richieste di informazione e non senza qualche difficoltà, su ciò che osservavo durante le mie passeggiate lungo il Panaro.  Sto parlando di un’area attraversata dal “percorso Natura” che si trova poco oltre (circa 700 metri in direzione Marano) la fine dello stradello asfaltato che parte dall’area attrezzata (tennis, campi di calcio, Casale della Mora). Leggi il seguito di questo post »


Daria Denti non si ricandida!

23 gennaio 2014
Il sindaco di Vignola Daria Denti e Marco Franchini, presidente dell'ASP G.Gasparini, all'inaugurazione del "giardino Alzheimer" presso la Casa Protetta di Vignola (foto del 16 giugno 2012).

Il sindaco di Vignola Daria Denti e Marco Franchini, presidente dell’ASP G.Gasparini, all’inaugurazione del “giardino Alzheimer” presso la Casa Protetta di Vignola (foto del 16 giugno 2012).

Ieri sera, nel corso di una seduta melodrammatica del comitato direttivo PD il sindaco Daria Denti ha annunciato che non si ricandiderà. Come spesso succede, sono stati soprattutto gli adepti del “cerchio magico” ad amplificare oltre misura i toni ed a distorcere gli argomenti. Producendo un “effetto melodramma”. Nulla di nuovo. Al sindaco Denti auguriamo un migliore successo professionale (se davvero lascerà la politica per il mondo del lavoro). Per Vignola si volta pagina. Leggi il seguito di questo post »


Il risveglio della gioiosa macchina da guerra?

22 gennaio 2014

21 “cittadini” vignolesi (in realtà non proprio semplici cittadini, ma componenti dell’amministrazione Denti e militanti PD del “cerchio magico”) hanno scritto e inviato alla stampa una lettera in cui invitano il sindaco uscente a ricandidarsi. Sperano di poterla “convincere ad essere il nostro prossimo candidato”. Ma soprattutto – così dicono – intendono “portare al centro della discussione i temi veri” per la città. Anche chi ha dormito per l’intera legislatura e si sveglia all’ultimo minuto ha diritto di parola, ci mancherebbe. Ma questa tempistica (una lettera trasmessa alla stampa locale e ripresa da Il Resto del Carlino di oggi, il giorno stesso in cui è prevista la riunione del comitato direttivo PD con l’attesissimo annuncio delle candidature, ovvero del pronunciamento dell’attuale sindaco sull’intenzione o meno di correre per un secondo mandato) è perlomeno sospetta. L’impressione, piuttosto, è che l’iniziativa sia volta semplicemente ad offrire un’ultima chance di ricandidatura a Daria Denti (oppure a darle l’onore delle armi in caso di rinuncia). Leggi il seguito di questo post »


Rapporto sulla condizione sociale dell’Emilia-Romagna. Affiorano vistose crepe nel modello emiliano

20 gennaio 2014

Su iniziativa dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna è stato predisposto un rapporto sulla condizione sociale in regione. “Sviluppo sociale e benessere in Emilia-Romagna. Trasformazioni, sfide e opportunità” – questo il titolo. Rosella Rettaroli, statistica, e Paolo Zurla, sociologo, ne sono i curatori (ed. Franco Angeli, Milano, 2013: vedi). Rapporto che è stato presentato questa mattina in Regione (vedi). Esso evidenzia in sostanza una relativa tenuta del sistema regionale in questi anni di crisi, ma mette in luce anche i punti di criticità che si vanno delineando. Il quadro tratteggiato sollecita un maggior impegno all’innovazione delle politiche. Il “continuismo” che sin qui ha caratterizzato la reazione dell’amministrazione regionale alla crisi non è sufficiente. Leggi il seguito di questo post »