Aceto balsamico di Modena: riflessioni sull’IGP, di Francesco Galli

27 luglio 2009

Con ogni probabilità si tratta del prodotto “tipico” modenese più conosciuto a livello internazionale: l’aceto balsamico. Prossimamente entreranno in vigore le norme legate all’ottenimento dell’IGP (vedi). E’ dunque importante cogliere questa occasione per ragionare di sviluppo locale, produzioni tipiche ed “economia dell’esperienza”, secondo la formula di Pier Luigi Sacco. Lo facciamo con questo post di Francesco Galli, già assessore all’ambiente ed all’agricoltura del Comune di Vignola.

Lo scorso mese di giugno, il Comitato permanente per le Indicazioni geografiche e le denominazioni di origine protetta della Commissione Europea ha concesso la denominazione IGP (Indicazione Geografica Protetta) all’aceto balsamico di Modena, al termine di un percorso avviato quindici anni fa (la prima richiesta per l’IGP è infatti del 1994). Con questa tutela, in pratica, si certifica che anche l’aceto balsamico industriale potrà essere prodotto solo in Emilia-Romagna e nel rispetto di uno specifico disciplinare di produzione. Leggi il seguito di questo post »


Come muore un parco: le immagini

25 luglio 2009

Rassegna fotografia del Parco degli Gnomi, dal 29 settembre 2004 (quando il parco era segnato solo dal cartello “Vignola Città Cantiere”) al 22 luglio 2009 (data del mio ultimo sopralluogo fotografico che testimonia il progressivo degrado, a soli 3 anni dall’inaugurazione)! Il parco evidenzia oggi diversi problemi imputabili alla progettazione (l’assenza di un impianto di irrigazione per le aree verdi e la piantumazione di alberi che ancora per parecchi anni non garantiranno ombra), ma soprattutto la carenza di manutenzione e controllo! Per questo oggi è scarsamente frequentato, nonostante l’investimento iniziale di 200.000 euro. Per una narrazione della storia del Parco degli Gnomi vedi questo post.

Vodpod videos no longer available.

more about “Parco degli Gnomi a Brodano (Vignola)“, posted with vodpod

Domenica 26 luglio ore 11: ultime foto per i tigli di via Libertà!

25 luglio 2009

Domenica 26 luglio alle ore 11.00 si tiene la prossima missione fotografica dell’iniziativa “Non il mio nome” (vedi). A fare le foto sarà Sergio Smerieri. Manca davvero poco a completare l’assegnazione di un cittadino a ciascuno dei 172 alberi di via Libertà. Appuntamento al solito angolo dell’asilo nido “Le Coccinelle” (Via Libertà, incrocio con via G.Matteotti e via G.Galilei) per poi risalire oltre Via della Pace. Ultima occasione per partecipare (guarda lo stato di avanzamento su google maps)! Non mancate!


Come muore un parco

24 luglio 2009

Nell’anno scolastico 2003/2004 due classi di alunni delle scuole elementari Italo Calvino di Brodano vennero coinvolte in un percorso di progettazione partecipata condotto dallo Studio BES di Modena (vedi) su incarico del Comune di Vignola. Obiettivo: realizzare il progetto di un parco di qualità – simile per caratteristiche al “Parco dei sogni” inaugurato nel 2003 in via della Pace (e costato 200.000 euro) – integrando un’area verde ottenuta con la lottizzazione “Le Coorti” con il parco pubblico annesso alla scuola elementare di Brodano. Leggi il seguito di questo post »


Dove sei freccia rossa?

23 luglio 2009

Anche oggi, mercoledì 23 luglio, si tribola sulla ferrovia Vignola-Bologna. Si tratta del treno in partenza da Vignola alle 7.48 (orario previsto di arrivo a Bologna: ore 8.54).

Alla stazione di Crespellano il macchinista controlla il carrello del treno. Di fatto è soppresso

Alla stazione di Crespellano il macchinista controlla il carrello del treno. Di fatto il treno è soppresso

Leggi il seguito di questo post »


Mercoledì 22 luglio ore 18: ancora in difesa dei tigli di via Libertà

20 luglio 2009

La prossima “missione” fotografica per il progetto “Non il mio nome” si terrà mercoledi 22 Luglio alle ore 18.00 (fino alle 19-19.30). Appuntamento al solito angolo tra via Matteotti, via Galilei e via Libertà (di fronte all’asilo nido “Le Coccinelle”). Venite in tanti! Possiamo davvero dare un nome (o anche due) a tutti gli alberi di Via Libertà, un bene comune troppo prezioso per perderlo. Guarda l’avanzamento del progetto su google maps! (appello di Stefano Corazza)

Anche oggi, 22 luglio, oltre 30 cittadini si sono fatti fotografare in difesa dei tigli di via Libertà

Anche oggi, 22 luglio, oltre 30 cittadini si sono fatti fotografare in difesa dei tigli di via Libertà


Facciamo partecipare i cittadini alla progettazione della città!

19 luglio 2009

Alcuni interventi di riqualificazione urbana scatenano l’attenzione (ed anche la protesta) dei cittadini assai più di altri. Scarsa, ad esempio, è stata l’attenzione della città sulla realizzazione del parcheggio interrato in Corso Italia – solo a posteriori tanti cittadini hanno manifestato perplessità sul mantenimento del parcheggio anche in superficie (oltre a riconoscere la scarsa qualità estetica degli edifici di superficie). Forte, invece, l’attenzione ed anche la protesta sulla riqualificazione della piazza davanti a Villa Braglia (vedi1 e vedi2). Non so se oggi la realizzazione ha convinto anche gli oppositori più accaniti di ieri – ed in effetti sarebbe interessante saperlo e provare a misurare il “successo” dell’intervento (vedi). Ugualmente accesa è l’attenzione e la protesta nei confronti dell’ipotesi di riqualificazione di via Libertà (vedi su google maps l’iniziativa “Non il mio nome”) – un intervento messo in programma anche per via dei necessari lavori di interramento lungo la via dei tubi del teleriscaldamento (progetto METE). Questi esempi testimoniano dell’esigenza di ripensare i percorsi di progettazione degli interventi di riqualificazione urbana aprendoli alla partecipazione dei cittadini. Proviamo a ragionare sul perché e sul come. Leggi il seguito di questo post »