Iniziativa di Revisione Civica sul progetto del comune unico di Valsamoggia. Cos’è successo?

30 ottobre 2012

Daniele Ruscigno, sindaco di Monteveglio, ha dedicato un post del suo blog ai risultati dell’Iniziativa di Revisione Civica, un “metodo deliberativo” che, con la partecipazione di 20 cittadini “estratti a sorte”, è stato applicato al tema della fusione dei 5 comuni della Valle del Samoggia. “L’esperienza della Revisione Civica per la prima volta in Italia” – questo il titolo del post (vedi). In coda ad esso, per rispondere ad una critica, il primo cittadino, ha quindi affermato: “le regole non sono nostre, ma quelle contemplate nello strumento validato a livello internazionale della revisione civica ed è stata gestita da facilitatori esterni sotto la direzione scientifica di associazioni ed enti universitari”. Wow! Con l’aureola della scientificità dubbi e critiche verso lo strumento sarebbero rullate via! Così non è, in realtà. Visto che ci sono buoni argomenti per mettere in discussione sia lo strumento (vedi), sia il modo in cui è stato applicato (trasformandolo in un’operazione di marketing politico – così arrivo subito alle conclusioni). In questo post ci occuperemo di questo secondo aspetto, visto che del primo abbiamo già scritto (vedi). Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Mercato del lavoro locale 2012: cosa succede?

29 ottobre 2012

I dati sul PIL evidenziano un calo nella prima parte del 2012 (-2,6% il “tendenziale” nel secondo trimestre 2012: si vedano i dati Istat). Segue a ruota la contrazione del mercato del lavoro, sia in ambito nazionale che locale. Il tasso di disoccupazione totale è al 10,7% (era l’8,4% un anno prima, nell’agosto 2011). Il numero totale degli occupati è invece in calo (22,9 milioni ad agosto 2012, contro 23,0 di un anno prima). Un evidente peggioramento del mercato del lavoro si registra anche da noi, in provincia di Modena (specie in edilizia e ceramica) e nel distretto di Vignola. Questo, almeno, è il quadro che restituiscono i dati elaborati dai centri per l’impiego della Provincia di Modena (vedi). Aumentano i “disponibili al lavoro” (coloro che cercano occupazione tramite i centri per l’impiego). Ed aumentano anche gli “iscritti in lista di mobilità”. Plausibilmente la realtà del mercato del lavoro è tuttavia ancora peggiore. Sappiamo, ad esempio, da indagini nazionali che particolarmente colpiti sono i più giovani: i primi ad essere espulsi, anche perché impiegati con contratti “precari” (vedi). Eppure, a fronte di questa situazione manca un’azione forte degli enti locali (come già rilevato: vedi). Leggi il seguito di questo post »


Primarie del centrosinistra 2012. Riflessioni sulla sfida di Matteo Renzi

28 ottobre 2012

Prima ancora di prendere posizione per l’uno o l’altro dei candidati che si propongono alle primarie del centrosinistra 2012 occorre comprendere meglio le posizioni in campo, le loro ragioni ed i loro programmi. Altrimenti le primarie rischiano di ridursi ad un censimento delle simpatie o antipatie. La candidatura di Matteo Renzi costituisce indubbiamente il principale elemento di novità di queste primarie – quanto convincente lo sapremo il 25 novembre. Per il modo in cui è nata ed anche per una parte significativa del “messaggio” che propone essa svolge una funzione di stimolo all’innovazione del PD, ma è anche accolta in modo controverso all’interno del partito (vedi). Qui provo a mettere in fila un po’ di convincimenti (e di interrogativi ancora aperti) che mi sono fatto in queste ultime settimane, con l’ausilio di osservatori qualificati. Leggi il seguito di questo post »


Un docu-film del Movimento 5 Stelle sul caso della centrale Inalca

25 ottobre 2012

Roberto Monfredini, uno degli esperti del Comitato No Centrale a biomasse Inalca (vedi), mi ha invitato a partecipare alla realizzazione di un video in cui provare a raccontare la vicenda del progetto di Centrale a biomasse dell’Inalca Spa di Castelvetro (vedi). Ho accettato perché sono convinto anch’io che questa sia una vicenda da raccontare. Sia per evidenziare il ruolo importantissimo che il Comitato contrario al progetto ha saputo giocare nella mobilitazione del territorio, nel convogliare attenzione sul comportamento delle istituzioni pubbliche, nel produrre argomenti poi risultati importanti per non concedere l’autorizzazione al progetto originario (vedi). Che sono poi le cose che ho scritto in alcuni post su questo blog – vedi – e che ribadisco nell’intervista. Sia per richiamare l’attenzione su una vicenda non ancora conclusa e che merita di essere seguita anche dopo il pronunciamento di “parziale autorizzazione” da parte della Conferenza di servizi, nel maggio scorso.

Leggi il seguito di questo post »


Primarie del centrosinistra 2012. Gioco sporco contro Renzi?

24 ottobre 2012

Alla fine le primarie competitive sono arrivate. Pierluigi Bersani, Laura Puppato, Matteo Renzi, Nichi Vendola (qui in rigoroso ordine alfabetico) e forse qualcun altro (Bruno Tabacci) si contenderanno la guida della coalizione (PD, SEL, Socialisti italiani) alle primarie del centrosinistra del 25 novembre prossimo. Tre i candidati del PD. Se stiamo ai sondaggi sin qui circolati la competizione sarà tra Bersani e Renzi, entrambi PD. Quando Stefano Menichini su Europa ha titolato un editoriale “Il PD, che ha già vinto le primarie” (il 21 settembre scorso) non pensava solo a questo, ma piuttosto alla vitalità che grazie alle primarie esibisce il campo del centrosinistra, mentre il centro è un “minestrone” e la destra è in liquefazione. Da allora è passato un mese. L’assemblea del PD ed il Collegio dei garanti hanno definito le regole del voto (assai discutibili), la campagna elettorale ha già visto fiammate polemiche eccessive, la maggioranza dell’establishment PD si è schierata con accanimento contro la candidatura di Matteo Renzi ed oggi è accesissima una discussione sulle regole delle primarie che non promette nulla di buono – le “primarie di carta bollata” le ha chiamate Marco Follini. I motivi dell’ottimismo si sono ridimensionati. Il rischio che le primarie si riducano ad una mobilitazione di “truppe” lasciando nel vago le idee per “cambiare l’Italia” con cui presentarsi nel 2013, ovvero il programma, c’è tutto. E che attirino verso il centrosinistra meno elettori di quello che potrebbero (di quelli in “libera uscita” dalle “appartenenze” del passato, di quelli rifugiatisi nel non voto o dei giovani al primo voto), proprio in un passaggio che si annuncia di grande fluidità elettorale. Potrebbero essere un’occasione importante, ma è fortissimo il rischio che divengano un’occasione sprecata. Ecco qui la mia personalissima “rassegna stampa” (parte prima) per provare a capire cosa succede. Leggi il seguito di questo post »


Ferrovia Vignola-Bologna: l’anno che verrà

21 ottobre 2012

Settimana intensa, questa, per l’associazione degli utenti della ferrovia Vignola-Bologna (vedi). Lunedì 15 ottobre, ore 17, riunione con TPER e FER presso la Provincia di Bologna. Incontro convocato dal vicepresidente della Provincia, Giacomo Venturi, su nostra richiesta per ottenere un rapido cambio di rotta dopo un mese di servizio disastroso (vedi). Giovedì 18 audizione in IV commissione consiliare, sempre in Provincia a Bologna, assieme agli altri “comitati degli utenti” per fare il punto sul servizio ferroviario regionale, per la parte attestata su Bologna. Seppure convocati con finalità diverse i due incontri ci hanno permesso di chiedere con forza un servizio di qualità e di ribadire alcune convinzioni che ci siamo fatti in questi tre anni di lotta in difesa degli utenti. Hanno anche consentito di ottenere – finalmente! – qualche impegno preciso di miglioramento del servizio da parte delle due aziende coinvolte, TPER e FER. Impegno tutto da monitorare con grande determinazione, certo, ma comunque importante. E’ stata anche l’occasione per avere un po’ di informazioni sulle prossime evoluzioni, su quello che succederà sulla linea nel 2013. Vediamo dunque. Leggi il seguito di questo post »


Il tenero Jacopo. Perde i pezzi la targa per i 400 anni della nascita di Jacopo Barozzi

17 ottobre 2012

Si sta progressivamente sfaldando la targa affissa per ricordare i 400 anni dalla nascita di Jacopo Barozzi, illustre architetto nonché cittadino vignolese (1507-1573). La targa è collocata sulla facciata di Palazzo Barozzi, sul lato destro di chi guarda, e venne lì posta il 6 ottobre 1907 alla presenza del ministro della pubblica istruzione Luigi Rava (la vicenda è raccontata in modo dettagliato nel libro realizzato da Giuliano Grandi, Vignola per “Il Vignola”. Commemorazione di Jacopo Barozzi nel IV centenario della nascita – 1907. Cronaca delle celebrazioni di un centenario, Vignola, 2007, specialmente alle pp.138-148). Leggi il seguito di questo post »