Il risveglio della gioiosa macchina da guerra?

21 “cittadini” vignolesi (in realtà non proprio semplici cittadini, ma componenti dell’amministrazione Denti e militanti PD del “cerchio magico”) hanno scritto e inviato alla stampa una lettera in cui invitano il sindaco uscente a ricandidarsi. Sperano di poterla “convincere ad essere il nostro prossimo candidato”. Ma soprattutto – così dicono – intendono “portare al centro della discussione i temi veri” per la città. Anche chi ha dormito per l’intera legislatura e si sveglia all’ultimo minuto ha diritto di parola, ci mancherebbe. Ma questa tempistica (una lettera trasmessa alla stampa locale e ripresa da Il Resto del Carlino di oggi, il giorno stesso in cui è prevista la riunione del comitato direttivo PD con l’attesissimo annuncio delle candidature, ovvero del pronunciamento dell’attuale sindaco sull’intenzione o meno di correre per un secondo mandato) è perlomeno sospetta. L’impressione, piuttosto, è che l’iniziativa sia volta semplicemente ad offrire un’ultima chance di ricandidatura a Daria Denti (oppure a darle l’onore delle armi in caso di rinuncia).

Invito a ricandidarsi rivolto a Daria Denti da 21 "cittadini" (amministratori o militanti PD) apparso su Il Resto del Carlino - Modena di oggi, 22 gennaio 2014.

Invito a ricandidarsi rivolto a Daria Denti da 21 “cittadini” (amministratori o militanti PD) apparso su Il Resto del Carlino – Modena di oggi, 22 gennaio 2014.

[1] Ci sono almeno due passaggi nella missiva che meritano di essere ripresi e commentati. Scrivono i 21 del PD: “ci sembra paradossale che a Vignola il dibattito non sia sul che fare per il nostro territorio, su cosa di buono sia stato fatto e su come migliorare le risposte che si possono mettere in campo, bensì si perda il proprio tempo a scommettere su chi sarà il prossimo candidato sindaco… Avremmo compreso se il dibattito si fosse concentrato sugli errori commessi, sulle mancanze dimostrate; invece ci si affida unicamente al Gossip, ai sondaggi come strumenti in grado di fotografare una realtà in continua evoluzione e sempre più complessa…”. In realtà l’incertezza sui candidati PD e la conseguente ricerca di indizi per capire “chi si propone” è data dal fatto che nonostante quanto previsto dalle norme PD il sindaco uscente non si è ancora pronunciato circa la sua intenzione di ricandidarsi (ricordiamo che il Regolamento quadro nazionale, all’art. 4 – Presentazione delle candidature, comma 2, dispone: “Il Sindaco … uscente e che … risulti rieleggibile, scioglie la riserva circa una eventuale riproposizione della propria candidatura entro nove mesi dalla prima data utile per lo svolgimento delle elezioni. In caso di termine ordinario del mandato entro il 15 settembre dell’anno precedente alle elezioni”). Se il sindaco uscente avesse rispettato la norma pronunciandosi in un senso o nell’altro avrebbe consentito l’avvio di un dibattito sul suo operato e sui programmi futuri per la città. Ma così non è stato! E’ poi singolare che i 21 lamentino l’assenza del “giusto” dibattito. Come se loro non fossero parte in causa, se non appartenessero al principale partito della città, quello che l’amministra con continuità dalla fine della guerra. Non dovrebbero già essere in pista da tempo nel dibattito “sul che fare per il nostro territorio”? E invece muti.

Manifesto della campagna elettorale 2009: "non prometto ciò che non posso mantenere". Davvero? (foto del 24 aprile 2009)

Manifesto della campagna elettorale 2009: “non prometto ciò che non posso mantenere”. Davvero? (foto del 24 aprile 2009)

In realtà – altra considerazione – questo dibattito è in corso da parecchio tempo, magari un po’ a singhiozzo, magari non solo sulla carta stampata, ma anche sul web. Di certo lo è su questo blog. Qualcuno di loro è mai intervenuto? Che so, Matteo Cassanelli? O Guerrino Cassani? Mattia Monduzzi? No, mai. Dunque, vedi alla voce “risvegli”. Però interessati. Un’ultima considerazione va fatta al riferimento ai “sondaggi” citati, ritenuti strumenti inadeguati per cogliere “una realtà in continua evoluzione e sempre più complessa”. Si dimenticano di dire, i 21, che l’unico sondaggio realizzato a Vignola è proprio quello promosso dal PD, che sarebbe poi il “loro” partito. Ed è un sondaggio fatto, in questa come nelle altre principali realtà che si avviano al voto amministrativo, per rilevare l’opinione dei cittadini sui problemi della città e sull’operato dell’amministrazione uscente. Un sondaggio che raccoglie la “voce” di un campione rappresentativo (composto da qualche centinaio di cittadini vignolesi) e che fornisce un pronunciamento severissimo sull’operato dell’amministrazione Denti (voto 3,5 – vedi; contro il 5,8 dato al sindaco di Modena ed al 6,7 al sindaco di Formigine)! Sarebbe segno d’intelligenza politica chiedersi il perché di un voto così severo e fornire pubblicamente qualche interpretazione. Ma su questo i 21 tacciono. Della serie: “senza parole”.

Inaugurazione del parco di via di Mezzo. Peccato che la manutenzione del verde pubblico sia disastrosa! (foto dell'8 giugno 2013)

Inaugurazione del parco di via di Mezzo. Peccato che la manutenzione del verde pubblico sia disastrosa! (foto dell’8 giugno 2013)

[2] In assenza di contraddittorio è facile fare l’elenco delle cose realizzate, lasciando nell’ombra quelle non fatte o quelle “venute male” per responsabilità degli amministratori. Ed in effetti i 21 propongono un loro elenco di temi su cui attendono che dal cielo “cada” il dibattito: “Perché non discutere se la proposta di consumo zero del territorio in area agricola approvata nel 2011 da questa amministrazione risponda in maniera sufficiente alla richiesta di tutela del territorio più volte richiesta dai cittadini nella scorsa campagna elettorale? Perché non interrogarsi se costruire oggi nuove case popolari come scelto da questo Comune sia una risposta adeguata al bisogno crescente dei ceti più poveri e sia una parte importante di quel bisogno di politiche abitative incisive di cui ovunque si parla? Perché non chiedersi se non ci sentiamo più sicuri a vivere in una città meglio illuminata, come con il nuovo Sistema di Illuminazione stiamo facendo? Perché non valutare se l’aumento di 15 punti percentuali di raccolta differenziata, sia una risposta, seppur parziale, sufficiente per una comunità che non vuole dimenticarsi dell’ambiente in cui vive? Perché non chiedersi se ci sentiamo più orgogliosi di vivere in una città in cui si disincentiva il gioco d’azzardo, si promuove la cultura della legalità, si riducono gli sprechi e si investono ogni anno risorse per ridurre le barriere architettoniche? Perché non chiedersi se la Vignola che vogliamo è una Città in cui le Scuole sono coprotagoniste delle iniziative legate alla memoria storica accanto a chi quella storia l’ha vissuta.”

Il giardino del municipio trasformato in parcheggio! (foto del 25 novembre 2011)

Il giardino del municipio trasformato in parcheggio! (foto del 25 novembre 2011)

Su AmareVignola abbiamo seguito passo a passo questa amministrazione e le cose che abbiamo visto sono un po’ diverse e assai meno entusiasmanti. Promesse disattese: “stop al consumo di territorio non compromesso” in campagna elettorale, ma nel PSC ancora “cementificazione” della campagna (prima 19,8 ettari e poi, dopo le proteste della lista civica VignolaCambia, 7,74 ettari) (vedi). Ancora promesse disattese, anche se a costo zero: come l’impegno a presentare “il bilancio comunale previsionale, prima dell’approvazione, nei diversi quartieri” (fatto una sola volta, nel 2010, poi mai più) (vedi). E polo scolastico, polo della sicurezza, tecnopolo? Tutte opere che dovevano essere realizzate entro questa legislatura, mentre al massimo avremo la “posa della prima pietra” del tecnopolo nella primavera 2014. E il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) adottato nel 2011 e mai entrato in funzione (vedi)? E lo stato di degrado ed incuria da mancanza di manutenzione di larga parte della città, tra cui quasi tutti i parchi pubblici (vedi)? Ed il nuovo parco di “via di mezzo” – una vera catastrofe (vedi)? E il “patto di cittadinanza” per il centro storico, che invece di cambiare volto all’area più in sofferenza della città si è limitato a cambiare fioriere (vedi)? E la “risistemazione” (sic) di via Libertà – un progetto che scontenta tutti (vedi)? E l’ostello comunale abbandonato da più di un anno (vedi)? E la mancanza di autorevolezza, capacità di visione e di fare squadra nella conduzione dell’Unione Terre di Castelli, mai così litigiosa (vedi)? Potrei continuare, ma molte cose sono già state dette su AmareVignola. Questo solo per dire che questa amministrazione, ad essere onesti, è stata tutt’altro che brillante! Luci ed ombre. Con molte ombre e poche luci. Certo, su questo servirebbe proprio una bella discussione collettiva in grado di coinvolgere quanto più possibile la città. Ma se questa discussione non ha mai preso il via non è anche per responsabilità di 21 amministratori e militanti PD che si sono svegliati solo oggi?

PS Qui il testo completo della lettera dei 21 (pdf).

Annunci

5 Responses to Il risveglio della gioiosa macchina da guerra?

  1. Andrea Paltrinieri ha detto:

    Ieri sera, nel corso di una seduta melodrammatica del comitato direttivo PD il sindaco Daria Denti ha annunciato che non si ricandiderà. Come spesso succede, più che i diretti interessati, sono gli adepti del “cerchio magico” ad amplificare oltre misura i toni ed a distorcere gli argomenti. Nulla di nuovo. Al sindaco Daria Denti auguriamo un migliore successo professionale (se davvero lascerà la politica per il lavoro). Per Vignola si volta pagina. C’è del lavoro da fare. Innanzitutto analizzare nel modo più obiettivo possibile l’eredità che il sindaco Denti lascia alla città dopo questa legislatura: luci ed ombre. Quindi mettere in campo, dall’una e dall’altra parte, proposte solide (buoni programmi e ottime persone) per dare futuro a questa città. Al lavoro!

  2. lanfrancoviola2011 ha detto:

    Tra gli ( IN) successi di questa Amministrazione ci aggiungerei anche il completo ABBANDONO di ogni politica di sviluppo dell’INDUSTRIA TURISTICA,( se mai c’è stata in precedenza) che ha portato anche alla chiusura del nuovo Albergo. (?) NONOSTANTE LA PRESENZA DI UN MONUMENTO COME LA ROCCA ED UN CENTRO STORICO DI PREGIO.
    Nessuno può fare azienda ed Occupazione, nel settore dell’Ospitalità se questo fatto non è mai entrato nella testa dei suoi amministratori nonostante si tratti di un settore in continua crescita anche in questi anni di crisi.
    Auguri; ne avete bisogno

  3. Christian ha detto:

    un centro storico è di pregio se lo valorizzi… non se lo abbandoni a se stesso con conseguente svuotamento, preferendo invece valorizzare le vie dove è più forte il commercio e chi c’è dietro…

  4. lanfrancoviola2011 ha detto:

    Gentile Christian ,un Centro Storico, rimane di pregio, proprio in quanto è STORICO, con tanto di ROCCA ignorata.
    Vignola potrebbe PRODURRE PERNOTTAMENTI, da domani mattina, solo che al comando non ci fossero coloro che conoscete.
    Invece continuano a sperare di produrre lavatrici (?) come alla ElettroLux in Friuli.
    Peccato che la Governatrice Serracchiani abbia dovuto ammettere che, mentre produrre una lavatrice OGGI, in Friuli costa ai padroni della fabbrica Svedesi 24 euro, produrre la stesso elettrodomestico in Polonia ne costa solo 8 € .
    Mentre se , gli stessi Svedesi,vogliono visitare un Castello Estense,
    devono PER FORZA venire a Vignola, spendendo mediamente per ogni persona, per ogni Pernottamento, in media 100 €uro.
    E’ come PRODURRE 4 Lavatrici. ( senza dargli quasi nulla da portare via.) salvo qualche ciliegia sotto spirito.
    Purtroppo questa classe dirigente politica s-partitica, è stata capace di selezionare, non solo a Vignola, o a Ferrara ,ma in tutta Italia, solo delle “mezze-maniche” incapaci di qualunque progettualità.
    vedi per consolarti http://www.estense.com/?p=355511
    Ribaltate il tavolo ,le carte sono truccate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: