#NoRiciclati? Vota Mauro Smeraldi sindaco!

31 maggio 2014

Massimo Dragonetti, candidato al consiglio comunale del PD, scrive su facebook con tono perentorio: “l’8 giugno si sceglie tra una proposta completamente nuova di centrosinistra (giunta e gruppo consigliare completamente nuovi, senza nessun riciclato, punto) …”. Mi pare di sognare. Giancarlo Gasparini, candidato sindaco del PD, è in politica dal 1990, quando divenne assessore (incarico retribuito) con Gino Quartieri. E’ stato assessore fino al 1997, quando venne nominato presidente del Coiss, incarico (retribuito) tenuto fino al 2004. Nel 2004 è divenuto consigliere comunale. Così di nuovo nel 2009, quando ha assunto la carica (incarico retribuito) di presidente del consiglio (per la cronaca: percependo l’indennità di carica intera, pur continuando a svolgere la professione a tempo pieno: vedi). E’ dunque in politica a Vignola da 24 anni ed in questo periodo ha ricoperto un po’ tutti gli incarichi disponibili nella politica locale. Eppure Massimo Dragonetti viene a raccontarci #NoRiciclati? C’è forse qualcuno, in queste elezioni 2014, più “riciclato” (uso il linguaggio di Dragonetti) di Gasparini? Di sicuro no. Leggi il seguito di questo post »


Ballottaggio a Vignola! Ecco cosa dice la gente. ;-)

30 maggio 2014

Leggi il seguito di questo post »


Si-può-fare! Ecco perché Smeraldi può vincere al ballottaggio

28 maggio 2014

Il prossimo 8 giugno i cittadini vignolesi saranno chiamati a scegliere il sindaco. Al ballottaggio, com’è noto, vanno Giancarlo Gasparini (PD) e Mauro Smeraldi (liste civiche). Al primo turno Gasparini ha ottenuto 5.649 voti (44,88%); Smeraldi 4.278 voti (33,98%). E’ certamente vero che chi parte dalla seconda posizione ha davanti a sé un compito più impegnativo, dovendo rimontare lo svantaggio. Tuttavia un confronto con quanto avvenuto nel 2009, quando si tenne il ballottaggio tra Daria Denti e Graziano Fiorini (vedi), conferma quanto molti cittadini vignolesi intuiscono: “si può fare”! Vignola può davvero cambiare amministrazione. Vediamo. Leggi il seguito di questo post »


A Vignola sarà ballottaggio tra Gasparini (PD) e Smeraldi (liste civiche)

26 maggio 2014

Nonostante anche a Vignola si registri uno strepitoso “effetto Renzi” alle europee (PD al 54,03%) il candidato sindaco del PD Giancarlo Gasparini non riesce a vincere al primo turno, ma si ferma al 44,87% (dato definitivo: 23 sezioni su 23). Sarà dunque ballottaggio con Mauro Smeraldi (33,98%), sostenuto dalle liste civiche Vignola Cambia, Città di Vignola, Vignola per tutti. L’”effetto Gasparini” è dunque un effetto depressivo: -10% circa rispetto al dato delle europee – a testimoniare che il candidato ha la sua importanza. Lo conferma il risultato della vicina Spilamberto, dove uno strepitoso Umberto Costantini “asfalta” ogni avversario, incrementando addirittura il risultato del PD alle europee (59,58% alle comunali contro 57,79%). Leggi il seguito di questo post »


#IoVotoSmeraldi perché è la proposta migliore per la cultura a Vignola, di Antonio Tavoni

23 maggio 2014

#IoVotoSmeraldi perché è la proposta migliore per la cultura a Vignola, e anche la più credibile. Se prendete il programma comune delle tre liste civiche ci trovate una delle più organiche e complete proposte per la cultura a Vignola. Mi soffermo solo su un paio di aspetti e vi invito davvero ad andarlo a leggere sul sito di Vignola Cambia Lista di Cittadini (vedi). Leggi il seguito di questo post »


Possiamo cambiare Vignola. Con il voto

23 maggio 2014

Head civiciDomenica 25 maggio ogni cittadino vignolese avrà a disposizione l’opportunità di lasciare un segno indelebile nella storia della città. Per la prima volta c’è la possibilità concreta di cambiare amministrazione, voltando pagina dopo una delle esperienze amministrative più deludenti della Vignola del dopoguerra (lo testimonia il fatto che il sindaco Daria Denti ha rinunciato a ricandidarsi dopo la prima legislatura: vedi). Mauro Smeraldi, sostenuto dalle liste civiche Vignola Cambia, Città di Vignola, Vignola per tutti, si propone come candidato sindaco per cambiare il modo di amministrare la città (vedi). Leggi il seguito di questo post »


Il nuovo che avanza, di Mauro Smeraldi

22 maggio 2014

… A nessuno, infatti, sfugge che altre formazioni politiche hanno un candidato a sindaco che “in tenera età” ha deciso di andare in pensione per diventare un professionista della politica, se sarà eletto sindaco…
Con queste parole, espressione di miseria e disonestà intellettuale, si conclude uno sproloquio di Rossella Masetti, portavoce del PD di Vignola, riferito al sottoscritto. Dopo vari attacchi personali la misura è colma. Leggi il seguito di questo post »