Si-può-fare! Ecco perché Smeraldi può vincere al ballottaggio

28 Maggio 2014

Il prossimo 8 giugno i cittadini vignolesi saranno chiamati a scegliere il sindaco. Al ballottaggio, com’è noto, vanno Giancarlo Gasparini (PD) e Mauro Smeraldi (liste civiche). Al primo turno Gasparini ha ottenuto 5.649 voti (44,88%); Smeraldi 4.278 voti (33,98%). E’ certamente vero che chi parte dalla seconda posizione ha davanti a sé un compito più impegnativo, dovendo rimontare lo svantaggio. Tuttavia un confronto con quanto avvenuto nel 2009, quando si tenne il ballottaggio tra Daria Denti e Graziano Fiorini (vedi), conferma quanto molti cittadini vignolesi intuiscono: “si può fare”! Vignola può davvero cambiare amministrazione. Vediamo. Leggi il seguito di questo post »


Il grande freddo. Analisi del voto vignolese

23 giugno 2009

Alla fine quello che conta è vincere. “Pur sempre di vittoria si tratta”: scrive giustamente la Gazzetta di Modena di oggi, rilevando lo scarto ridotto tra i due contendenti. Al ballottaggio Daria Denti prende 6.036 voti (pari al 52,47%) e diventa sindaco di Vignola. Graziano Fiorini “si ferma” a 5.467 (47,53%). E’ giusta la soddisfazione di Daria Denti per il risultato. Questa campagna elettorale è stata, in effetti, più dura ed impegnativa del previsto – per lei e per il PD. Pur con tutte le incombenze dell’avvio di una nuova amministrazione sarebbe opportuno organizzare un serio momento di analisi, “recuperando” quella lettura “critica” dei dieci anni di amministrazione Adani che sinora è stata fatta in modo decisamente superficiale – sia nel PD che nella città (e su di ciò Adani stesso porta indubbiamente una parte di responsabilità). Leggi il seguito di questo post »


Daria Denti è il nuovo sindaco di Vignola

22 giugno 2009

6.036 voti, pari al 52,47% dei voti validi (che sono 11.503). Con questo risultato Daria Denti, candidata del PD sostenuta da una coalizione di centrosinistra, diventa sindaco di Vignola per la legislatura 2009-2014. E’ il primo sindaco donna dopo Liliana Albertini (1981-1987). Graziano Fiorini, candidato della Lega Nord, ottiene 5.467 voti, pari al 47,53% dei voti validi. 11.798 i votanti, pari al 65,57% degli elettori (erano stati 14.153 al primo turno, pari al 78,66%). 169 le schede bianche, 124 le schede nulle. Dei tre comuni in provincia di Modena in cui si svolgeva il ballottaggio il candidato del PD vince a Vignola e Mirandola. Perde invece a Sassuolo, dove vince invece il candidato del PdL, Luca Caselli.


La Lega Nord al governo di Vignola? Ecco perché non succederà

20 giugno 2009

Queste ultime due settimane di campagna elettorale in vista del ballottaggio tra Daria Denti e Graziano Fiorini per la scelta del sindaco di Vignola hanno consentito, seppur in misura relativa, di farsi un’idea delle proposte in campo. Due confronti diretti tra i due candidati (martedì 16 su Antenna 1, mercoledì 17 al centro nuoto, con ampia copertura stampa nei giorni successivi su Il Resto del Carlino e L’Informazione di Modena), diversi articoli di stampa dove i candidati hanno esposto in sintesi le priorità dei loro programmi per Vignola, diversi articoli in cui i candidati delle liste escluse dal ballottaggio hanno argomentato la decisione di lasciare libertà di voto ai loro elettori (con l’unica eccezione, non significativa, della lista Libertà e Futuro). Leggi il seguito di questo post »