Ballottaggio a Vignola! Ecco cosa dice la gente. ;-)

Attenzione! Questo è un filmato di propaganda elettorale. Se ne sconsiglia la visione a coloro che sono facilmente influenzabili per quanto riguarda l’orientamento al voto. Tutti gli altri, invece, possono liberamente guardarlo, condividerlo, riderci su. A patto che #VignolaCambiaVerso: vota Mauro Smeraldi sindaco!

Advertisements

Una risposta a Ballottaggio a Vignola! Ecco cosa dice la gente. ;-)

  1. antonio tavoni ha detto:

    Colgo l’occasione di questo post piu’ “rilassato” per fare una piccola e in verità semplice riflessione.

    Questa campagna elettorale è andata via via avvelenandosi con toni pesanti, bordate vestite di ideologia e sparate anonime. Il mio augurio è che, quando il voto sarà passato, nei vignolesi svanisca questo ribollire ma rimanga invece acceso l’interesse per la cosa pubblica, per la loro casa comune.

    Quanti cittadini, purtroppo spesso anche tra quelli che si sono candidati, sanno come hanno lavorato il consiglio comunale e la giunta in questi anni? Quanti hanno idea di chi erano i consiglieri (talvolta di chi erano perfino gli assessori), di cosa hanno fatto, quali scelte importanti nel bene e nel male sono state prese, chi ha meritato la fiducia degli elettori e chi meno?

    Il sapere è la prima difesa di una comunità democratica. Una comunità che non si informa, che non si interessa rimane vittima del gioco delle fazioni e dei capi bastone. E diventa così inevitabile che le decisioni che davvero contano, che segnano il futuro, volino sopra la loro testa senza essere afferrate, capite o neppure viste.

    In un’epoca diversa si sarebbe forse trattato di un problema d’istruzione, dove una popolazione in grande maggioranza scarsamente scolarizzata veniva marginalizzata, “ammaestrata” e incanalata da notabili, padroni, intellighenzia di partito. Oggi siamo tutti formati, in larga maggioranza educati fino al diploma, la laurea, chi addirittura il dottorato, il master. Siamo connessi, seguiamo in diretta il motomondiale in Qatar, gli scontri in Ucraina, fingiamo di seguire l’andamento dello spread, seguiamo con attenzione l’andamento del fondoschiena della cognata del Duca di Cambridge.

    Eppure sappiamo così poco di cosa succede intorno a noi, del perchè i servizi scolastici funzionano in un dato modo, del perchè paghiamo la bolletta a Hera e di come ci viene calcolata, di chi ha deciso di costruire un nuovo pezzetto di città dove c’era campagna e perchè, del cos’è l’Unione e di come funziona.
    Davanti a queste cose spesso facciamo spallucce e presi dalle mille incombenze e difficoltà della vita quotidiana torniamo a guardare l’andamento dell’Ucraina in Qatar o lo spread dei fondoschiena. Ci “autodistraiamo” e ci facciamo distrarre.

    Oggi ci scanniamo per un nuovo sindaco, ma la verità è che non ci sarà un buon sindaco se non ci saranno nei prossimi anni anche dei buoni cittadini, che sanno, che domandano, che osservano, che si incuriosiscono.

    Quando qualche anno fa ho preso l’abitudine di frequentare di tanto in tanto il consiglio comunale mi sono stupito delle poche sedie per il pubblico e di quanto fosse piccola la stanza che, vista una volta in visita con la scuola, ricordavo essere invece così grande. Ho poi saputo che nei circa quindici anni trascorsi un muro era stato alzato rimpicciolendo la sala consigliare per ricavare nuovi uffici. Ecco chiunque sia il nuovo sindaco dovrebbe essere sua urgente preoccupazione abbattere quel muro, nella sala consigliare come nella testa delle persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: