Che cosa ci facciamo con questa città?

17 luglio 2014

Che l’amministrazione Denti non avesse affatto un’idea chiara di “che cosa farci con questa città”, ovvero di dove allocare determinate “funzioni” (detto altrimenti: come utilizzare edifici ed aree di proprietà comunale da tempo inutilizzati) lo si è capito abbastanza presto. Infatti alcune scelte di “allocazione” o di destinazione d’uso sono state fatte con un’ampia dose di approssimazione. La sfida vera, oggi, è dunque quella di recuperare una visione della città che contempli, conseguentemente, un’idea di destinazione dei diversi edifici vuoti e delle diverse aree di proprietà o comunque nella disponibilità comunale. Villa Trenti, la vecchia sede della biblioteca (proprietà della Fondazione di Vignola), è solo uno dei tanti edifici che attendono un progetto convincente. Ovvero che attendono di trovare collocazione in un disegno complessivo. Leggi il seguito di questo post »


Non basta dire primarie: deludente il dibattito sulle idee

27 febbraio 2014

Chi cercasse un’idea originale, un progetto accattivante, una visione innovativa sul futuro della città rimarrebbe inevitabilmente deluso. Nulla di tutto ciò si trova nelle dichiarazioni e nei documenti (striminziti, per la verità) che accompagnano le tre candidature alle primarie del PD. Si registra piuttosto la corsa a prendere le distanze dall’amministrazione Denti, visto lo scarso appeal di cui gode in città (vedi) (a modo suo lo fa anche Mauro Scurani, che pure è tuttora assessore comunale, visto che non fa altro che rimarcare l’esigenza di “correggere il tiro” e di fare cose che in 5 anni non sono state fatte!). In un certo senso è inevitabile, visto che negli ultimi anni il PD locale ha perso ulteriormente la propria (già non entusiasmante) capacità di elaborazione politica. E questo non è certamente un fatto positivo per la città. Leggi il seguito di questo post »


Anche il piano degli investimenti 2010 ha fatto flop

5 dicembre 2010

Nei dieci anni dell’amministrazione Adani il Comune di Vignola ha realizzato investimenti per circa 6-8 milioni di euro all’anno. I fattori che hanno reso possibile una tale mole di investimenti sono diversi: rilancio delle alienazioni, entrate significative da oneri di urbanizzazione (frutto del PRG approvato nel 2001), valorizzazione del patrimonio (es. azioni HERA). Per inciso: non si è trattato solo di vendita del patrimonio, ma anche di costituzione di nuovo patrimonio, come testimonia la realizzazione della prima farmacia comunale di Vignola. A ciò si è aggiunto (non incide sui conti del piano degli investimenti) un ricorso forte al project financing e la mobilitazione di risorse private (dalla nuova biblioteca – realizzata dalla Fondazione di Vignola – al Teatro Ermanno Fabbri – realizzato da un privato). Ne è conseguita un’opera significativa di trasformazione della città. Per certi aspetti forse discutibile – un’analisi vera di questi dieci anni attende però ancora di essere compiuta (vedi) e probabilmente non lo sarà mai. Un segno di debolezza della politica locale. Un segno di debolezza “culturale” della città. Comunque sia, quella stagione è definitivamente alle spalle. Lo testimonia il piano delle opere 2010. L’assestamento di bilancio ha certificato che ci si attesterà a 1,7 milioni di euro (per l’insieme delle opere con spesa superiore a 100.000 euro). Poco più del 20% di quanto era stato preventivato nel Bilancio previsionale 2010 (approvato il 28 dicembre 2009). Leggi il seguito di questo post »


Vignola: identità e trasformazioni

11 dicembre 2007

“Vignola: identità e trasformazioni”: questo il titolo della relazione tenuta (lunedì 10 dicembre 2007) presso la Biblioteca Auris dagli architetti Giulio Orsini e Andrea Cavani, nell’ambito di un corso organizzato dall’Università della Libera Età N.Ginzburg (grazie all’intuizione ed all’impegno di Valter Cavedoni). Poco più di 20 i partecipanti. Molto interessanti gli “scenari” proposti: pedonalizzazione completa di Piazza Corso Italia (con l’unica eccezione del tratto tra Viale Trento Trieste e Via Muratori per immettersi sul ponte in direzione Bologna) ed apertura di percorsi di collegamento tra il vecchio Centro Storico e l’area verde circostante (zona Centro Nuoto), con recupero della veduta sul fiume (es. dal cortile di Palazzo Barozzi). Leggi il seguito di questo post »


E’ tempo di fare un bilancio!

10 dicembre 2007

Giovedì 6 dicembre alle ore 20.30, in Consiglio Comunale, il Sindaco Roberto Adani ha presentato la relazione programmatica di accompagnamento al Bilancio di Previsione per l’anno 2008. E’ stata l’occasione non solo per presentare i progetti dell’Amministrazione Comunale di Vignola per l’anno 2008, ma anche per ripercorrere le cose fatte ed i progetti messi in cantiere nel corso del mandato del Sindaco, iniziato con le elezioni amministrative del 1999. Leggi il seguito di questo post »