Libera Associazione Genitori (LAG). Una riflessione per i trent’anni

13 settembre 2012

Domenica 16 settembre, nel borgo di Campiglio, si festeggiano i trent’anni della Libera Associazione Genitori (LAG) di Vignola (vedi). Nata nel 1982 da un gruppo di genitori toccati direttamente dal problema “droga”, costituisce certamente una delle realtà associative più importanti del nostro territorio. Anche perché ha sviluppato una forte capacità di percepire i “nuovi bisogni” che hanno segnato e segnano la comunità locale e di rimodulare nel tempo il proprio impegno. In effetti in questi trent’anni la finalità associativa si è notevolmente allargata: non più solo percorsi di fuoriuscita dall’esperienza della tossicodipendenza, ma iniziative per il “benessere” dei giovani del territorio, contrasto alle diverse forme di “dipendenza” (alcol, gioco d’azzardo), nonché promozione della legalità (fino al sostegno del commercio equo e solidale: vedi). Nel celebrare una siffatta ricorrenza si rischia sempre di indulgere nella retorica. Vorrei dunque seguire una strada diversa, che non rinuncia alla riflessione. Leggi il seguito di questo post »


Una modesta proposta /7. Una medaglia ad ogni volontario, anzi ad ogni bravo cittadino

6 ottobre 2011

Un’amministrazione comunale alla disperata ricerca di un modo per mascherare il vuoto di idee che la caratterizza sta pensando di cogliere l’occasione dell’anno europeo del volontariato, peraltro in scadenza tra poche settimane, per istituire a Vignola la “medaglia del volontariato”. Questo incipit riflette già il mio scetticismo sull’iniziativa. Trattandosi però di un tema importante – quello del volontariato, della sua promozione e sostegno e pure del suo “riconoscimento” – è bene provare a sviluppare qualche considerazione. Tali riconoscimenti in realtà non sono affatto una novità in assoluto. Nel vicino comune di Spilamberto, ad esempio, sono giunti quest’anno alla quarta edizione de “La Spina d’Oro”, conferimento di una onorificenza a volontari spilambertesi da parte dell’amministrazione comunale – una cerimonia, tra l’altro, tenutasi proprio pochi giorni fa (sabato 1 ottobre: vedi). Che dire allora? Leggi il seguito di questo post »


Verso la Conferenza regionale del volontariato. Riflessioni sul rapporto tra volontariato ed enti locali

5 ottobre 2011

Sono in corso nelle diverse province dell’Emilia-Romagna alcuni incontri di preparazione (vedi) alla VIIa Conferenza regionale del volontariato che si terrà il 26 novembre a Bologna in via della Fiera 8 (terza torre, sala A) (qui il documento preparatorio). A Modena tale incontro “preparatorio” è in programma sabato 8 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30, presso la Sala Palazzina Pucci, in via Canaletto 110 a Modena (vedi). Il Comitato Paritetico Provinciale di Modena (organo della Provincia: vedi), con il supporto organizzativo del Centro Servizi per il Volontariato di Modena, ha ritenuto importante promuovere il confronto con le associazioni nei territori dove operano, su alcuni temi rilevanti per il volontariato e per le comunità nelle quali opera (vedi). Tra questi temi vi è anche quello del rapporto tra enti locali e volontariato. Avendo partecipato, in rappresentanza della Libera Associazione Genitori (LAG), all’incontro nel distretto di Vignola del 29 settembre scorso, ho provato in quella sede a riflettere criticamente sugli organi di “partecipazione” del volontariato che enti locali ed aziende pubbliche (penso all’azienda sanitaria locale) hanno predisposto in questi anni, anche sulla base di norme di legge volte a “valorizzare” (secondo alcuni) o ad “ingabbiare” (secondo altri) l’azione di tutela e di advocacy del volontariato. Ecco qua. Leggi il seguito di questo post »


Domenica 2 ottobre: l’iniziativa “Puliamo il mondo” a Vignola

29 settembre 2011

Giovanni Barani, capo scout, “amico della montagna” e guardia ecologica volontaria mi ha chiesta di pubblicizzare l’evento “Puliamo il mondo” che approda a Vignola domenica 2 ottobre. Lo faccio volentieri anche se la tempistica (per mia responsabilità) non è proprio ottimale ai fini della promozione della partecipazione all’iniziativa. Ma è comunque un’occasione per riflettere sul volontariato ambientale (quello locale che organizza l’evento vignolese: Legambiente e Amici della montagna) ed in questo modo fargli un po’ di “pubblicità”, ma anche aprire un dialogo. Prima però l’informazione: domenica 2 ottobre, alle ore 8.00, il ritrovo è nel parcheggio della piscina di Vignola e presso il gazebo di Legambiente. Obiettivo è quello di pulire dai rifiuti alcuni tratti del “percorso natura”, il percorso che costeggia il fiume Panaro, sia in direzione Marano, che in direzione Spilamberto (e di rifiuti ce ne sono; e non solo rifiuti: vedi). A ciascun partecipante verrà consegnato un kit necessario per l’azione di pulizia e lungo i percorsi saranno attrezzati alcuni punti di raccolta rifiuti a cura di HERA Spa. Al termine dell’iniziativa, verso le ore 12, ai partecipanti verrà offerto un rinfresco a cura dell’amministrazione comunale. Per partecipare è necessario iscriversi (qui il volantino in pdf).

Percorso Natura verso Brodano (foto del 4 ottobre 2010)

Leggi il seguito di questo post »


Commercio equo e solidale: facciamo l’onda a Vignola!

15 novembre 2008

Mi sembra di ricordare che sia attribuibile nientemeno che a Max Weber l’affermazione che solo coloro che perseguono l’impossibile riescono a trasformare il mondo, introducendo e diffondendo idee innovative e quindi cambiando i comportamenti della gente. Certo per ogni “movimento” che ha successo ce ne sono tanti che non riescono a superare la soglia della significatività. Le ragioni del successo dipendono da numerosi fattori. Certamente non è sufficiente la “bontà” dell’idea. Dunque, del commercio equo e solidale, che possiamo dire? Leggi il seguito di questo post »


Il senso del tempo. Un appello di Umberto Costantini per nuovi volontari del commercio equo e solidale

15 novembre 2008

“Tempo non c’è tempo sempre più in affanno
inseguo il nostro tempo vuoto di senso senso di vuoto
E persone quante tante persone un mare di gente nel vuoto…”
Questo è l’inizio di una canzone, Vuoto, di Franco Battiato.
Che c’entra col volontariato?
Semplice ogni volta che chiedo ad un amico se vuole dedicare un paio d’ore la settimana per portare avanti un progetto di giustizia, solidarietà e cooperazione internazionale viene portato sul banco delle scuse, direttamente o indirettamente, il Tempo.
Leggi il seguito di questo post »