Ferrovia Vignola-Bologna: in estate lavori nel tratto Bazzano-Muffa. Ma sopprimere il servizio è davvero necessario?

28 febbraio 2013

Nel corso della prossima estate (dall’1 luglio al 31 agosto) è stato programmato un intervento straordinario di sistemazione della massicciata ferroviaria della linea Bologna-Vignola, nel tratto Bazzano-Muffa. La necessità di questo intervento, nota da qualche mese (vedi), è stata confermata anche in occasione del recente incontro del “tavolo istituzionale” richiesto dall’associazione “In prima classe per Bologna-Vignola” (vedi). In quella sede è stato ribadito, inoltre, che il vincitore della gara d’appalto avrà la facoltà di scegliere tra:

  • svolgere i lavori di notte, soluzione che eviterebbe l’interruzione dell’esercizio ferroviario;
  • chiedere l’interruzione totale del servizio per l’intera durata dei lavori, accollandosi però gli oneri del servizio autosostitutivo.

Qualunque sia l’opzione adottata tra quelle proposte dal committente dei lavori, è certo che l’intervento determinerà pesanti disagi agli utenti. Leggi il seguito di questo post »


Ferrovia Vignola-Bologna: una medaglia a due facce, una buona, l’altra cattiva

15 gennaio 2013

Lunedì 21 gennaio, alle 10.30 presso la Stazione centrale di Bologna (Piazzale Est), si terrà l’inaugurazione dei nuovi treni elettrici Flirt Stadler – ETR 350 (qui l’invito: pdf), destinati anche alla linea Vignola-Bologna. Non serve eccitarsi. Da noi i treni verranno messi in funzione tra qualche mese, una volta completato l’iter di autorizzazione all’esercizio. Ma siamo in campagna elettorale – l’urgenza è dettata da questo. Va comunque dato atto alla Regione Emilia-Romagna di continuare ad investire sul Servizio Ferroviario Regionale, pure in tempi di riduzione dei trasferimenti statali al trasporto pubblico locale (l’acquisto dei 12 nuovi treni elettrici Stadler è costato infatti 75 milioni di euro: vedi). Questo è un lato della medaglia. Quello buono. Ce n’è però un altro, assai meno entusiasmante. Si chiama “qualità del servizio”. E’ la combinazione di diversi ingredienti, tra cui certo anche i treni (nuovi), ma anche elementi su cui la performance è tuttora assai scadente. Come testimonia l’episodio di questa mattina, occorso proprio sulla linea Vignola-Bologna. Una sorta di “tracciante”, ovvero un caso che porta alla luce i deficit di organizzazione e di tecnologia da tempo presenti (e denunciati), e che purtroppo non verranno toccati dalla messa in funzione dei nuovi treni. Con il rischio (assai probabile) che anche con i nuovi treni elettrici questo rimanga un servizio di bassa qualità. Leggi il seguito di questo post »


Ferrovia Vignola-Bologna: problemi con il treno 11440

18 novembre 2008

Dal 2004, anno dell’attivazione della linea ferroviaria Vignola-Bologna, i cittadini vignolesi dispongono di una importante opportunità di mobilità verso l’area bolognese e la città di Bologna (vedi il sito web Suburbana FBV). E però qualche problema c’è, come evidenziato periodicamente dagli utenti (e come ripreso regolarmente dalla stampa locale). Il locomotore ha un motore diesel, dunque significativamente inquinante (e più lento). Le carrozze sono obsolete e prive di un adeguato livello di comfort. Le corse hanno cadenza solo oraria (per la fase 2 – quella con la motrice elettrica – è previsto si arrivi ad una corsa ogni 30 minuti). I tempi di percorrenza, stante l’assenza dell’elettrificazione nel tratto Savignano-Bazzano (ma la Regione Emilia-Romagna ha stanziato 4 milioni di euro per risolvere il problema; vedi), non sono proprio brevissimi (60 minuti, ma con le locomotrici elettriche si dovrebbe andare a 50 minuti). Tuttavia questo trenino è certamente una risorsa preziosa (provate ad andare a Bologna con il bus 671 e vi convincerete)! In attesa che Regione, Enti locali e gestore riescano a superare il problema (un edificio troppo vicino ai binari) che ha impedito l’elettrificazione dell’ultimo tratto mancante (Mulino di Savignano-Bazzano) occorre adattarsi all’esistente. Ma anche così qualche problema c’é. Ne segnalo uno particolarmente fastidioso, relativo al treno Vignola-Bologna delle 6.45 (il treno 11440) che viene utilizzato da studenti che frequentano le scuole medie superiori di Bologna e da lavoratori pendolari. Leggi il seguito di questo post »