La merla disperata, ovvero ancora un edificio nel già congestionato polo scolastico superiore di Vignola, di Stefano Corazza

9 giugno 2019

A_merla

Il 30 maggio scorso è iniziato l’abbattimento degli alberi presenti nella zona sud-est del cortile dell’Istituto di Istruzione Superiore A.Paradisi. Un piccolo spazio verde tra le confinanti palazzine e il principale edificio della scuola. Un’oasi relittuale (un assiolo la frequentava con una certa assiduità) su una strada (Via Resistenza) senza qualità e con traffico di una certa intensità. Non c’erano comitati di quartiere ad opporsi al taglio e neppure studenti magari sensibili al cambiamento climatico e neppure insegnanti impegnati. Su un albero (difficile definirlo così dopo la potatura “amputante” subita) lì vicino, in una palazzina confinante, una mamma merla sembrava l’unica capace di percepire fino in fondo il dramma in corso. Era evidentemente disperata perché con il verme appena catturato nel becco cercava i suoi piccoli da nutrire probabilmente finiti a terra assieme al nido e all’albero su cui era collocato. Li chiamava insistentemente… Non è dato sapere se li abbia ritrovati vivi, ma devo dire che la percezione della sua tragedia è stata contagiosa e anche io mi sono sentito privato di qualcosa.
Leggi il seguito di questo post »


Autovalutazione delle scuole. Cosa facciamo a Vignola?

5 novembre 2014

Non troppo distante da noi, a Cesena, il Liceo Statale “Vincenzo Monti” terrà, giovedì 6 novembre, un convegno pubblico dedicato all’autovalutazione d’Istituto (vedi). Un plauso. Si tratta di uno dei primi istituti scolastici in regione che di fatto avvia il processo di “autovalutazione d’Istituto”, come richiesto dal Ministero dell’Istruzione (vedi; su tale programma è stata emanata la circolare n.47 del 21 ottobre 2014: pdf). Il processo è di grande importanza e merita di essere seguito da ogni genitore con figli a scuola. Merita anche di essere supportato con forza dagli enti locali (vedi). Non deve passare il messaggio che è “roba” delle istituzioni scolastiche. Riguarda invece profondamente la comunità in cui le scuole sono insediate. Vediamo perché. E come supportarlo. Leggi il seguito di questo post »


Autovalutazione delle scuole: anche gli enti locali facciano la loro parte

21 settembre 2014

Il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha firmato giovedì 18 settembre una direttiva che avvia il Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) delle scuole. Con il supporto dell’Invalsi ogni istituto scolastico dovrà produrre annualmente un’autovalutazione, centrata sull’efficacia della didattica, comprensivo anche di un “piano di miglioramento”. Non può essere escluso il rischio che si tratti dell’ennesimo progetto che nel giro di qualche anno si sgonfia facendo perdere le tracce di sé. Ma la prospettiva dell’autovalutazione (con conseguente rilascio pubblico dei risultati) è sicuramente di grande interesse e dovrebbe essere incoraggiata. E’ bene, anzi, che le amministrazioni comunali di questo territorio (la competenza in merito alle politiche scolastiche sta formalmente in capo all’Unione Terre di Castelli) si impegnino concretamente assieme alle istituzioni scolastiche per la riuscita di questo progetto, mettendoci anche adeguate risorse. Un impegno che il presidente dell’Unione, nonché assessore all’istruzione, Mauro Smeraldi dovrebbe fare suo con grande determinazione. Leggi il seguito di questo post »


La situazione nella scuola di Vignola. Consiglio comunale il 23 ottobre

14 ottobre 2010

“La situazione nella scuola di Vignola”. Questo – preso pari pari dalla lettera di convocazione firmata dal presidente del consiglio comunale di Vignola, Giancarlo Gasparini (vedi) – è l’argomento a cui è dedicata una seduta consiliare, il prossimo 23 ottobre, sabato, alle 9.30. “La situazione nella scuola di Vignola”, dunque. Situazione di che cosa? Probabilmente della scuola. Che soffre, anche a Vignola, di un malessere che ha più componenti. Tra cui uno tutto locale. Leggi il seguito di questo post »


Teleriscaldamento a Vignola (e polo scolastico): si cambia rotta?

6 settembre 2010

Il 23 luglio scorso la giunta municipale ha adottato una delibera (la n.125) di indirizzo in merito all’impianto di cogenerazione ed alla rete di teleriscaldamento che avrebbe dovuto servire diversi edifici pubblici di Vignola. Immagino che la delibera sia passata inosservata ai più, anche se il tema ha una certa rilevanza. Segna infatti, plausibilmente, l’affossamento dell’intervento in origine denominato “Progetto METE” (dove METE sta per: Miglioramento Efficienza Trasformazioni Energetiche) – un progetto di produzione di energia rinnovabile (parzialmente) e di realizzazione di un impianto di teleriscaldamento a servizio di edifici pubblici cittadini (prevalentemente) e privati (in prospettiva). Il progetto ha avuto un unico breve momento di visibilità (al di fuori del palazzo comunale) in quanto legato all’intervento di riqualificazione di via Libertà di cui si è discusso a fine 2009. Le tubazioni del teleriscaldamento avrebbero dovuto percorrere via Libertà e per questo l’amministrazione Adani aveva stabilito un intervento di sistemazione della via (rifacimento dei marciapiedi, realizzazione di una pista ciclabile, abbattimento degli alberi su un lato della via) che però ha suscitato numerose proteste (vedi), spingendo la nuova amministrazione (insediatasi a luglio 2009) a sospendere il progetto ed a coinvolgere i cittadini con “Via della Partecipazione” – prima e per ora unica esperienza (in realtà assai “disgraziata”) di progettazione partecipata vignolese (vedi). La delibera del 23 luglio scorso è istruttiva per diversi motivi. Leggi il seguito di questo post »


Perché You Tube fa bene alla scuola

24 aprile 2010

Dobbiamo tutti essere riconoscenti a You Tube. Ed ai cellulari con videocamera. Perché è grazie a queste tecnologie che negli ultimi anni abbiamo appreso qualcosa in più sul funzionamento delle istituzioni scolastiche. Basta fare una ricerca su You Tube con termini come “a scuola”, “in classe” o simili e salta fuori materiale di ogni genere: professori che dormono o che urlano, episodi di bullismo o di vandalismo, giochi in classe e scherzi di ogni genere. E’ grazie a queste tecnologie che, per la prima volta, il grande pubblico ha avuto accesso al lato “non ufficiale” dell’esperienza scolastica. Leggi il seguito di questo post »


Riconquistare capacità di futuro. Forum PD sulla scuola martedì 3 marzo

2 marzo 2009

Martedì 3 marzo, ore 20.30 in Municipio a Vignola, si tiene un incontro del forum PD sulla scuola per parlare di istruzione superiore e di educazione degli adulti. Sarà presente l’assessore provinciale alla scuola Silvia Facchini. Ecco alcune considerazioni – che svolgo come coordinatore del forum – propedeutiche ad introdurre l’incontro. Al centro sta la riflessione sul cosa è possibile fare localmente – qui e ora – per contribuire a rafforzare la capacità delle istituzioni scolastiche di svolgere la propria mission: produrre capacità di futuro. Ovvero fare dell’istruzione una risorsa per la mobilità sociale più importante rispetto ad oggi (vedi). Rispondere meglio alle esigenze di competenze e formazione di cui necessita il sistema produttivo. Dare cultura, ovvero capacità di cittadinanza e di lettura del presente. Leggi il seguito di questo post »