Le primarie del PD di Mirandola. Un esempio di intelligenza locale

2 febbraio 2009

Sul tema delle primarie del PD per la scelta dei candidati a sindaci ho scritto oramai 7 post, dal 15 ottobre 2008 ad oggi. Questo è l’ottavo. C’è poco da aggiungere. O meglio, ci sarebbe poco da aggiungere se non fosse per l’esigenza di segnalare il caso delle primarie del PD di Mirandola. Un caso di “deviante positivo”. Un caso di “intelligenza locale” applicata al non semplice tema delle primarie, delle primarie vere ed efficaci. Leggi il seguito di questo post »


Formarsi un’opinione, scegliere un candidato. Riflessioni sulle primarie (anche vignolesi)

10 gennaio 2009

In una campagna elettorale che prende il via il 4 e termina il 25 gennaio, 21 giorni dopo, la questione del come gli elettori, i cittadini che partecipano, si formano un’opinione dei due candidati e giungono quindi a votare per l’uno o per l’altro non può essere trascurata. E’ una questione che dovrebbe stare a cuore a tutti, ma soprattutto al Partito democratico, il partito (l’unico!) che ha adottato le primarie come “dispositivo” per la selezione dei candidati alla carica di sindaco (come recita l’art.18 dello Statuto del PD: “vengono in ogni caso selezionati con il metodo delle primarie i candidati alla carica di Sindaco …”). Leggi il seguito di questo post »


Primarie vere, primarie efficaci, primarie sempre

24 ottobre 2008

Continuo la riflessione sulle primarie. A “primarie vere, primarie efficaci” (vedi), si aggiunge ora la formula “primarie sempre”. E’ lo slogan lanciato dal circolo online del PD Barack Obama per una campagna che, tramite la raccolta firme di iscritti al partito, sollecita l’impiego delle primarie per la scelta dei candidati a ruoli istituzionali (sindaci, presidenti, consiglieri regionali, parlamentari, ecc.). Leggi il seguito di questo post »