Villettopoli nella campagna vignolese. Una relazione ufficiale su cosa è successo nel periodo 1998-2010

20 marzo 2011

Cos’è successo alla campagna di Vignola?” Questo il titolo di un post (vedi) in cui ho provato a raccontare le cause del progressivo processo di “cementificazione” della campagna vignolese. La situazione era stata “certificata” dagli studi preliminari del PSC: “nei vent’anni intercorsi dal 1987 al 2007 sono stati realizzati in territorio rurale circa 700 nuovi fabbricati a fronte dei 1300 preesistenti con oltre 100.000 mq di superficie coperta che si sono aggiunti ai 200.000 mq preesistenti. Questo mentre dal censimento agricolo del 1990 a quello del 2000 le aziende agricole si riducevano in numero da 530 a 440” (p.19 del Documento preliminare – Sintesi, luglio 2008). Dunque mentre diminuivano le imprese agricole, crescevano invece (e non di poco) le unità abitative in zona agricola, a testimonianza del fatto che il processo di “urbanizzazione” della campagna non ha nulla a che fare con lo sviluppo dell’agricoltura (che in effetti è in regressione da tempo). “Villettopoli” – secondo l’espressione dell’urbanista Pierluigi Cervellati – si è dunque diffusa anche nella campagna vignolese. Oggi, finalmente, disponiamo di una ricostruzione sufficientemente puntuale di ciò che è avvenuto. La relazione, predisposta dal direttore della struttura Pianificazione territoriale del comune di Vignola, è stata richiesta tramite una mozione presentata dalla lista di cittadini Vignola Cambia (approvata dal consiglio comunale di Vignola nella seduta dell’8 novembre 2010 – qui il testo in pdf). Eccone una sintesi ed alcune considerazioni – oltre al testo completo. Leggi il seguito di questo post »


Imbarazzante vuoto di memoria di Daria Denti sul PRG

18 giugno 2009

“La Denti, dopo aver ricordato la propria estraneità al piano regolatore attuale risalente a due legislature fa, ha evidenziato come nel programma della sua coalizione sia scritto a chiare lettere stop al consumo di territorio” (Il Resto del Carlino, 17 giugno 2009). Estraneità al PRG, dunque. Nessuna responsabilità per “il consumo di territorio” avvenuto in questi dieci anni (circa 1.300 unità abitative in più realizzate su Vignola). Affermazioni fatte in occasione del dibattito televisivo trasmesso da Antenna 1 il 16 giugno scorso e riprese dai giornali. Ed ancora, a rimarcare con forza la sua estraneità: “Non sono mai stata assessore all’urbanistica” (affermazione di Daria Denti riportato su L’Informazione di Modena del 17 giugno 2009). Dobbiamo crederle? Leggi il seguito di questo post »