AAA Cercasi buone pratiche!, di Stefano Corazza

8 settembre 2019

A_IMG-20190902-WA0002
Da oltre un ventennio si è affermata e affinata la tecnica di costruzione di “giardini verticali” realizzati su pareti altrimenti anonime sia con funzioni di qualificazione estetica che soprattutto con un ruolo di miglioramento della qualità ambientale. L’esempio più noto e famoso è la parete verde sulla facciata del palazzo degli uffici lungo la Senna a Parigi creata nel 2005 da Patrick Blanc nel complesso del Museée du Quai Branly per la cui realizzazione hanno lavorato sia l’architetto Jean Nouvel che il botanico e progettista di giardini Gilles Clement. Sfortunatamente non è però questa la buona pratica utilizzata a Vignola sul nuovo edificio ormai quasi ultimato tra Via Nino Tavoni e Via Portello (dopo parcheggio Piscina) per “qualificare” gli alti muri in calcestruzzo con i quali l’edificio si affaccia sul parcheggio. Leggi il seguito di questo post »


Pedemontana verso Bologna (“Nuova bazzanese”): pronta per il 2014?

13 maggio 2010

Di qua dal Samoggia l’opera è stata presentata pubblicamente ieri, mercoledì 12 maggio, in un incontro promosso dal PD di Savignano presso il Teatro La Venere. Presenti gli assessori regionali Muzzarelli e Peri, il vicesindaco della Provincia di Bologna Venturi, l’assessore ai lavori pubblici della Provincia di Modena Pagani. Stiamo parlando della cosiddetta “nuova bazzanese”, il tratto di pedemontana mancante in direzione Bologna. Quello che dovrà collegare la “pedemontana modenese”, che ora arriva subito prima di Bazzano, al tratto bolognese che invece inizia a via Lunga, prima di Ponte Ronca. Consentendo in tal modo di oltrepassare, a Nord, i centri abitati di Bazzano e di Crespellano. In realtà del fatto che, finalmente, ci si avvicinava al traguardo del completamento della pedemontana in direzione Bologna era noto dal 30 luglio 2009, quando venne firmato l’accordo di programma tra Regione, Autostrade per l’Italia Spa, Provincia di Bologna e Comuni di Bazzano e Crespellano, appunto per realizzare la “nuova bazzanese” e il cavalcavia autostradale per il collegamento con il nuovo casello dell’A1 a Crespellano (vedi).

La "nuova bazzanese": vista d'insieme

Leggi il seguito di questo post »


14 febbraio 2009: inaugurata ed aperta al traffico la Pedemontana

15 febbraio 2009

Sabato 14 febbraio 2009 alle ore 11.15 è avvenuto il taglio del nastro della Pedemontana, tratto Ergastolo-Bazzano. Il nuovo tratto della Pedemontana prende il via infatti in località Ergastolo, nel comune di Spilamberto, per sfociare a Bazzano, subito prima del centro urbano (per chi viene da Savignano). E’ un tratto di poco più di 7 km che include un nuovo ponte sul Panaro (al confine tra Vignola e Spilamberto) lungo 440 metri con 11 campate. Realizzati anche sei cavalcavia, due sottopassi, svincoli con le strade comunali e con la strada provinciale 623 Vignolese per un investimento complessivo di 33 milioni di euro (e complessivi 11 km). Leggi il seguito di questo post »


Il traffico a Vignola: situazione attuale e simulazione a Pedemontana aperta

17 febbraio 2008

Nel consiglio comunale del 7 febbraio scorso l’Ing. Federico Rupi dell’Università di Bologna ha presentato i risultati dello studio sul traffico vignolese. I principali problemi del traffico a Vignola sono dovuti all’alto livello di congestione, all’elevata presenza di mezzi pesanti, al consistente “traffico di attraversamento” (ad esempio mezzi che dovendosi spostare lungo la direttrice Bologna-Sassuolo oggi sono tenuti ad attraversare il centro di Vignola). L’indagine, realizzata nel maggio 2007 si è svolta sia mediante rilevatori automatici, sia mediante la somministrazione di un questionario agli automobilisti. Leggi il seguito di questo post »