AAA Cercasi cittadini ben disposti verso amministrazione per sondaggio telefonico

26 ottobre 2013

Tra le e-mail intercettate (casualmente?) dalla National Security Agency ce n’è una che ci riguarda da vicino. E’ stata resa pubblica grazie ad un dispositivo di rilascio automatico predisposto da Edward J. Snowden prima della fuga. Vi si trova scritto: “AAA Cercasi cittadini ben disposti verso amministrazione per sondaggio telefonico. Astenersi insoddisfatti, piagnoni e critici. Riservato esclusivamente a cittadini maggiorenni di Vignola, provincia di Modena. I partecipanti verranno remunerati con ulteriori 5 anni di prestigiosa, competente, trasparente, simpatica giunta comunale.” Sembra che il messaggio, che parecchi vignolesi giurano di aver ricevuto qualche giorno fa, riporti in calce solo due lettere, forse le iniziali di un nome: MC. Circola voce si tratti del prossimo segretario del PD di Vignola. Chissà cosa vorrà dire. Mah.

Articolo apparso su Prima Pagina del 25 ottobre 2013

Articolo apparso su Prima Pagina, 25 ottobre 2013

Annunci

L’insostenibile leggerezza del PD di Vignola

26 agosto 2010

E’ rischioso, lo so. Mi ero già esposto con alcuni “consigli non richiesti” (vedi) e prima ancora con qualche suggerimento (vedi). Senza grande successo. Quindi con un commento “a caldo” sull’elezione del segretario cittadino del PD di Vignola, Claudio Bazzani (vedi). Una valutazione che mi sembra esca confermata dopo il primo semestre dei nuovi organi dirigenti (sic!) cittadini. Recidivo, insisto nel commentare – e criticare – il PD di Vignola che mi sembra, con riferimento alla capacità di analisi, di conduzione politica, di elaborazione di strategie per il futuro della città, abbastanza inconsistente. E questo è preoccupante. Visto che si tratta comunque del partito che esprime il governo della città. Non penso che questa valutazione sia il frutto di un pregiudizio. Per questo provo ad argomentare. Così che ogni lettore sia messo nella condizione di farsi una propria opinione. Leggi il seguito di questo post »


Suggerimenti al PD di Vignola: due cose da cambiare

27 maggio 2009

Piuttosto che nei piccoli o grandi eventi, l’identità di un partito si vede dalle routines, dai comportamenti quotidiani. Io ritengo importante il ruolo che i partiti giocano in un sistema democratico. Penso però anche che alcune delle critiche ad essi rivolte colpiscano nel segno. Ho cercato di contribuire, assieme ad altri, per fare del PD un partito in grado di interpretare in modo nuovo il “fare politica”. Ci sono però ancora diverse cose da mettere a posto, anche a livello locale. Vorrei suggerire, ad esempio, una più netta distinzione tra ruoli “istituzionali” e ruoli di partito. Non mi sembra opportuno che in alcune persone questi si sovrappongano. Penso, innanzitutto, alle persone nominate negli organi direttivi della Fondazione di Vignola e che al tempo stesso fanno parte degli organi dirigenti del PD. Vorrei suggerire anche, inoltre, una maggiore coerenza tra le regole che ci si dà ed i comportamenti che poi si adottano. Mi riferisco, ad esempio, alla “questione di genere”, ovvero alla norma dello statuto del PD che prevede parità tra uomini e donne in tutti gli organi dirigenti. Mi chiedo perché il PD di Vignola ha scelto consapevolmente di violare quella norma. Leggi il seguito di questo post »