Parco Berlinguer in via Ragazzi del ’99. Sulla cura dei parchi pubblici occorre cambiare!

12 aprile 2014

Ore 7.30 di stamattina, sopralluogo al Parco Enrico Berlinguer in via Ragazzi del ’99 alla Vescovada. Uno dei tanti sopralluoghi periodici nei parchi vignolesi (vedi). Incontro casualmente Graziano che mi illustra gli ultimi “sviluppi” nel parco: due nuovi alberi piantumati direttamente dai cittadini; lo sfalcio dell’erba avvenuto ieri (ma fino al giorno prima era così alta che non ci si girava); il cancello rotto che attende da mesi un intervento di riparazione. Ed altro ancora. Anche qui, come altrove (vedi), sono presenti forme di organizzazione informale tra residenti per la cura di una delle aree verdi più grandi di Vignola (la quarta per dimensioni dopo il Parco dei nuovi nati, il Parco di via di Mezzo, il Parco della biblioteca). Ma nessun supporto è intervenuto da parte dell’amministrazione comunale. Anzi, i nuovi alberi da mettere a dimora, annunciati nella primavera del 2013 dal competente (sic) ufficio comunale non sono mai arrivati. Comunque, interessante è un confronto con la realtà di cinque anni prima. E qualche ragionamento per contrastare la deriva della “città pubblica”. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Parco di via di Mezzo: i lavori sono partiti, ma il progetto non convince.

27 agosto 2011

Sono partiti i lavori per la realizzazione del Parco di via di Mezzo. Il tratto centrale di Via di Mezzo è stato soppresso (ora la mobilità lungo l’asse Nord-Sud nel quartiere è garantita dalla parallela via Gandhi), l’asfalto è stato rimosso, il terreno è stato livellato ed i primi lavori impiantistici avviati. Una mozione di Vignola Cambia, presentata nel consiglio comunale del 25 maggio, chiedeva che i cittadini vignolesi (i residenti del quartiere ed i cittadini interessati) fossero coinvolti nella progettazione, per definire funzione e caratteristiche dell’area verde. L’amministrazione comunale si è espressa contro a questa proposta (vedi), nonostante i proclami sulla “partecipazione”. Ci si limiterà dunque ad “invitare” i cittadini ad una o più sedute della commissione consiliare in cui il progetto verrà presentato e discusso (tra l’altro in commissione  i cittadini non hanno diritto di parola). Questa soluzione pasticciata non promette nulla di buono. Ma una piccolissima chances di rendere più “funzionale” l’intervento c’è, visto che l’amministrazione si è presa l’impegno ad una sorta di presentazione pubblica del progetto. Cosa che avverrà, alla presenza dell’assessore all’ambiente Mauro Scurani, della progettista arch. Maria Elena Fabbrucci (StudioBES di Modena), del responsabile comunale del verde pubblico Stefano Zocca, mercoledì 14 settembre ore 20.30 presso il teatro Cantelli (qui il pdf). Vediamo di fare qualche considerazione preliminare (qui la relazione tecnica in pdf). Leggi il seguito di questo post »


Verde pubblico: occorre un salto di qualità anche nella progettazione, di Daniela Piani

11 settembre 2009

Circa le aree verdi questo blog ha già mostrato come alcune, anche di recente realizzazione, siano in stato di abbandono e quanto necessitino di una manutenzione più costante e programmata (vedi). A me sembra però che le nostre aree verdi manchino anche di una progettazione adeguata ab inizio. A quali funzioni risponde in un paese o città un’ area verde? Me lo chiedo quando vedo i nostri piccoli parchi, per lo più a fondo terroso/polveroso, già inagibili per pantano all’inizio della stagione autunnale, popolati da qualche siepe un po’ secca e 2-3 installazioni ad uso gioco per bambini. Difficile fermarsi: poche panchine, nulla di panoramico o anche solo architettonico da guardare. Leggi il seguito di questo post »


Masterplan del verde pubblico

7 dicembre 2007

Finalmente! Ecco il masterplan! Parola magica che sta per “piano generale” o “piano maestro” … Insomma una ricognizione sistematica e puntuale di tutte le aree di verde pubblico presenti a Vignola. Sono oltre 30, per complessivi 630.000 mq (27,15 mq per ogni residente). Si va da aree di grandi dimensioni (parco di Villa Trenti, parco dei “Nuovi nati”, parco E.Berlinguer in via Ragazzi del ’99, Parco Giardino d’Europa nella “Zona Tunnel”, ecc.) ad aree di dimensioni più ridotte (come il parco adiacente alla Scuola elementare A.Moro in via Cimarosa od il “Parco dei sogni” di via della Pace), sino ad alcune aree che si configurano come una sorta di verde di condominio. Leggi il seguito di questo post »