Festa degli alberi 2013: chiaro segno del fallimento di una politica

23 novembre 2013

Pochissimi degli oltre 24.000 cittadini vignolesi si sono accorti dell’edizione 2013 della “festa degli alberi”. Quest’anno sarebbe in effetti la quarta edizione, l’ultima di questa legislatura. E quest’anno è la più spenta. La più inconsistente. Giusto un “segnalino” per il calendario. Degna conclusione di una politica fallimentare di sensibilizzazione culturale e di promozione del verde urbano. L’assessore Mauro Scurani ci ha provato. Purtroppo senza successo. Ma con l’amministrazione Denti non poteva che andare così. L’impressione (che, peraltro, abbiamo avuto per molti altri “progetti”) è che fosse ricercato più l’effetto in termini di marketing che di sostanza.  Adesso che possiamo valutare retrospettivamente questa iniziativa, passando in rassegna i risultati conseguiti (decisamente scarsi) sappiamo che è così. L’amministrazione Denti non passerà alla storia per aver istituito “la festa degli alberi” a Vignola, ma piuttosto per aver fatto “la festa agli alberi” (vedi). Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Una nuova legge sugli alberi! Ma fondamentale rimane la sensibilità dei cittadini, di Stefano Corazza

19 febbraio 2013

Il silenzio con cui è stata accolta da tutti i mezzi di informazione non è certo un buon viatico per il suo cammino futuro, ma è bene sapere  che dall’1 febbraio 2013, con la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (n.27), è in vigore una nuova legge che riguarda gli ”spazi verdi urbani” (vedi). Non si tratta certo, come sarebbe stato auspicabile, di  un organico e completo inquadramento normativo della materia, ma di un insieme di norme su temi particolari che investono soprattutto leggi già preesistenti. L’art.1 consacra il 21 Novembre come “Giornata nazionale degli alberi“. Ma, attenzione, senza che questo comporti “nuovi e maggiori oneri a carico della finanza pubblica”. E’ pur sempre il Governo Monti! Niente altro comunque che una riedizione della Festa degli alberi (vedi). Ricordo il gracchiare della voce del Preside agli altoparlanti della classe che ogni 4 di ottobre annunciava che il nostro Liceo avrebbe celebrato la Festa degli alberi assegnando a tutti gli studenti un “tema di argomento boschivo”. E tutto finiva lì. Leggi il seguito di questo post »


A quando una vera politica sul verde urbano?

17 marzo 2012

L’amministrazione comunale ha disposto l’abbattimento di altri cinque alberi. Si tratta di cinque esemplari di Bagolari (nome scientifico Celtis australis), che si aggiungono ad una lunga lista di alberi abbattuti dall’amministrazione Denti. Questa volta è successo in via G.Matteotti, pochi giorni fa. Era programmato un intervento di potatura. Per cinque esemplari è arrivato l’abbattimento. Per chiedere spiegazioni Erio Ricchi e Maria Pia Corsini hanno ottenuto un appuntamento con il responsabile del verde pubblico del comune di Vignola, Stefano Zocca, e con l’assessore all’ambiente, Mauro Scurani. Sul blog della lista di cittadini Vignola Cambia trovate un resoconto di quell’incontro (vedi). Non commenterò. Mi preme proporre invece un paio di considerazioni a margine della vicenda. Sull’importanza di un’azione di informazione e sensibilizzazione sul tema “alberi in città” – che invece manca (colpevolmente). E sull’esigenza di adottare un “bilancio arboricolo” che misuri il capitale verde della città di Vignola e “rappresenti”, misurandolo, il contributo che esso fornisce alla qualità della vita in città. Entrambi aspetti trascurati dall’amministrazione Denti.

Uno dei 5 bagolari abbattuti qualche giorno fa in via G.Matteotti (foto del 9 marzo 2012)

Leggi il seguito di questo post »


Festa degli alberi 2011. Un bilancio e qualche considerazione

13 novembre 2011

La festa degli alberi 2011, ovvero la settimana di iniziative “Alberi e città”, è passata senza che nessun vignolese se ne accorgesse. O meglio, un po’ di gente ha letto sul giornale di questa manifestazione. Ma i partecipanti ai diversi eventi non hanno raggiunto, complessivamente, il numero di ottanta (lo 0,3% della popolazione vignolese). E’ stato, insomma, un evento esoterico. Per pochi intimi. Poco più di venti sono stati infatti i partecipanti ai seminari sugli orti (e che c’entrano gli orti con gli “alberi in città”?). Circa venticinque (inclusi assessori e relatori) i partecipanti all’incontro, peraltro molto interessante, su “Impatto dei microcambiamenti climatici sul Verde Urbano”. Cinque i partecipanti alla mostra fotografica, di cui uno è l’assessore Mauro Scurani (a cui si aggiunge “l’amichevole partecipazione” di Massimo Trentiguest star?). I numeri non dicono tutto, non c’è dubbio. Ma è sempre bene partire da lì. Avendo seguito (e partecipato) con attenzione all’edizione 2011 della festa degli alberi promossa dall’amministrazione comunale vorrei tentare un bilancio e sviluppare qualche considerazione. Peraltro l’idea della festa degli alberi in città era stata avanzata proprio su questo blog nel gennaio 2010 (vedi). Inoltre in occasione dell’incontro di venerdì 11 novembre l’assessore Mauro Scurani mi ha pure offerto il caffè (come ha fatto con gli altri 22-23 partecipanti) – ed ha pagato di tasca sua (segno che alla cosa ci crede). E’ giusto, dunque, ricambiare con un commento all’iniziativa. Ed io lo faccio con piacere. Leggi il seguito di questo post »


Festa degli alberi o festa agli alberi? Il cattivo marketing ambientale dell’amministrazione Denti.

1 novembre 2011

“Intorno a questa festa, per questo secondo anno, siamo riusciti a costruire un bel programma di iniziative”: come ad esempio l’evento “Dal fusto al truciolo”. La mostra “Segature”. E il mercatino del legno di tiglio per camino. Sono alcuni degli eventi della settimana “Alberi e città” del comune di Vignola, in programma dal 5 al 12 novembre. Scherzo. Ma non troppo. Non tanto sul programma, che potete vedere qui (pdf). Ma sul senso dell’iniziativa di un’amministrazione che con gli alberi non scherza, come abbiamo visto in questa prima metà della legislatura. Ricordiamo i principali “eventi”: 56 alberi tagliati nel 2009 sui viali alberati in città; circa 40 sulla salita del “Gessiere” (vedi); 27 tigli in via Barella (vedi); circa 30 nell’area del “dancing” al Castello (vedi); alcuni esemplari di “bagolari” su Viale Vittorio Veneto (vedi) e, da ultimo, due “bagolari” in testa a viale G.Mazzini (vedi). Adesso hanno annunciato il taglio di 25-30 tigli in via Libertà (vedi). Certo, ne sono anche stati piantati di alberi. E’ stata ripristinata la pratica, prescritta per legge, di un albero per ogni nuovo nato (vedi). Il risultato lo potete vedere al “Parco dei nuovi nati” (quello sulla sommità della salita del Gessiere, lungo la strada per Castelvetro): delle piantine praticamente invisibili sono state messe a dimora in diversi punti (peraltro senza un progetto complessivo) ed una parte di queste si sono seccate in quest’estate calda e secca (visto che il personale del servizio verde pubblico era impiegato ad affiggere i festoni di Bambinopoli, piuttosto che dar acqua agli alberi). Altri alberi sono morti nelle poco curate zone di verde pubblico della città, anche in questo caso per mancanza di acqua e manutenzione. Che questa conduzione del verde pubblico venga ad essere celebrata con la “festa degli alberi in città” è davvero stupefacente. Leggi il seguito di questo post »


Forza sega! Abbattuti altri due bagolari, di Stefano Corazza

20 settembre 2011

I segaioli (i segantini sono gli uomini che effettuano il taglio, i segaioli quelli che inviano i segantini – Wikipedia) di Vignola sono tornati all’opera. I due bagolari di testa, verso Corso Italia, dei filari di Via Mazzini sono stati ahimè abbattuti. Due anni fa avevo ampiamente illustrato le perplessità riguardo ad una delibera che disponeva l’abbattimento di 67 alberi (tra cui questi due), delibera presa con il supporto di una perizia di Antonaroli (lo stesso di Via Barella, ora più bella!!!!). Di quei 67 alberi che avevano nel 2009 “…dal 50 al 100% di probabilità di schiantarsi al suolo entro l’anno…” (ipse dixit), non ne è caduto nemmeno uno…per cause naturali.

Quello che resta di uno dei due bagolari “segati” in viale Mazzini, alla confluenza con Corso Italia (foto del 17 settembre 2011)

Leggi il seguito di questo post »


Una modesta proposta/4. Celebrare la festa degli alberi in città

6 gennaio 2010

Una parte non irrilevante del dibattito vignolese nell’estate 2009 è stata dedicata agli alberi di città, a partire dai tigli & C. di via Libertà. La vicenda della risistemazione di due vie cittadine – via Libertà e via Barella – è stata infatti segnata da valutazioni contrapposte in merito al destino degli alberi che le costeggiano. Il successivo percorso di progettazione partecipata – “Via della Partecipazione” – ha messo in luce il fatto che davvero pochi cittadini hanno consapevolezza del “valore degli alberi” che abitano la città e garantiscono ai cittadini ombra, ossigeno, colore. In effetti non è questo un tratto di consapevolezza diffusa. Spesso le cose familiari sono date per scontate. Probabilmente ci accorgeremmo del loro valore solo nella malaugurata ipotesi che la nostra città ne rimanesse completamente priva. O, su scala più ridotta, se la via in cui abitiamo li vedesse scomparire tutti. Ma il non saper riconoscere il loro valore non ci espone al rischio di sottovalutare il contributo che gli alberi urbani danno alla nostra qualità della vita di cittadini? Certamente sì. Per questo non sarebbe una cattiva idea un “investimento” in cultura ambientale per aiutare tutti noi a riconoscere il valore di un albero urbano – valore climatico, valore estetico, valore legato all’assorbimento di anidride carbonica ed al “filtraggio” dell’aria (vedi). Perché non pensare, dunque, a promuovere una “Festa degli alberi”? E magari proprio una “Festa degli alberi di città”? Leggi il seguito di questo post »