Quando gli amministratori fanno flop. Misurare la performance in politica

28 Mag 2010

Nella seduta consiliare dello scorso 25 maggio l’assessore alla formazione ed al sociale del Comune di Vignola ha riferito del progetto Piedibus, il progetto di accompagnamento collettivo a scuola a piedi di alunni del plesso elementare G.Mazzini. Il progetto ha preso il via sperimentalmente il 3 maggio con un discreto successo in termini di adesioni. Ma dal punto di vista organizzativo è stato un flop. Le adesioni “teoriche” dei volontari-accompagnatori (genitori, nonni, parenti) non si sono tradotte in una presenza effettiva, per cui per l’accompagnamento dei bambini si è dovuto ricorrere a personale comunale o ad assessori! Va dato merito all’assessore alla formazione ed al vicesindaco di essersi prestati a fare da volontari-accompagnatori. Un gesto che magari accrescerà anche le simpatie dei cittadini vignolesi nei loro confronti. Ma sta di fatto che un progetto non certo complesso come quello del Piedibus, per un aspetto importante ha fatto flop. Forse già gli ultimi giorni di questa “fase sperimentale” potranno essere introdotti correttivi. Probabilmente a settembre il Piedibus partirà perfettamente funzionante. Io me lo auguro, perché il progetto va nella giusta direzione: quella di contribuire a cambiare i comportamenti dei cittadini per renderli socialmente ed ambientalmente più attenti. Ma questo episodio fa emergere in modo chiaro – se evitiamo di cancellare troppo frettolosamente l’episodio attribuendone la responsabilità tutta alle “forze” esterne (genitori che hanno dato una disponibilità teorica, ma non una presenza reale) – un problema di performance, un problema di capacità di portare a compimento un progetto peraltro solo minimamente complesso. Se fa flop l’organizzazione del Piedibus, cosa dobbiamo attenderci per progetti assai più complessi come il dimensionamento e la realizzazione del nuovo Polo Scolastico, per la riqualificazione dell’ex-mercato ortofrutticolo, per le azioni di marketing territoriale o per il nuovo PSC? Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Impressioni di settembre

4 ottobre 2009

Tra giugno e luglio di quest’anno si è completato l’insediamento di giunta e consiglio comunale a Vignola e negli altri comuni dell’Unione. L’insediamento dei nuovi organi politici è quindi avvenuto anche all’Unione Terre di Castelli. Il Consiglio Comunale di Vignola ha tenuto in questo periodo 6 sedute (l’ultima il 29 di settembre). Anche il Consiglio dell’Unione ha tenuto più sedute, l’ultima delle quali il 30 settembre scorso per l’approvazione degli equilibri di bilancio (adempimento obbligatorio per tutti gli enti locali) e di alcune convenzioni per la gestione dei servizi. Le diverse “macchine” istituzionali hanno dunque ripreso a funzionare pienamente con i nuovi amministratori. Alcuni episodi “istituzionali” di queste settimane mi hanno suscitato “impressioni”. Leggi il seguito di questo post »