Per fare chiarezza: Abbiamo lasciato Vignola Cambia

Al fine di evitare confusioni e fraintendimenti, le persone sottoscritte desiderano comunicare che non fanno più parte della lista Vignola Cambia, lista che abbiamo contribuito a far nascere nel 2009 ed a far vincere alle elezioni del 2014.
Il merito e il metodo con cui l’ex sindaco ha portato avanti, contro il parere di una parte consistente dei suoi stessi sostenitori e contro gli alleati della maggioranza, la questione del nuovo supermercato Coop è stato solo l’ultimo atto di una gestione personalistica dell’amministrazione comunale.
Poiché restiamo convinti dei principi su cui la lista Vignola Cambia si reggeva: “ascolto, partecipazione, condivisione delle decisioni” non abbiamo condiviso la scelta di ricandidare l’ex Sindaco e abbiamo lasciato la lista.
Continueremo singolarmente e insieme, anche attraverso la costituzione di un’associazione, a lavorare per il bene della città sostenendo ogni forma di democrazia partecipata perché la nuova amministrazione comunale – qualunque essa sia – operi con impegno sui temi dell’ambiente, della solidarietà, della democrazia, del welfare e della salute.

Firmatari:

Simone Balestri (in lista nel 2014)
Monica Bononcini (in lista nel 2014)
Stefano Corazza (militante)
Maria Pia Corsini (militante)
Mauro Corticelli (militante)
Elisabetta Gilioli (in lista nel 2014)
Monica Maisani (ex-assessore comunale)
Maria Miani (in lista nel 2014)
Andrea Paltrinieri (militante)
Sergio Smerieri (ex- consigliere comunale)
Francesco Fabio Solmi (militante)

a_foto-12apr2014-019

Uno slogan solo da campagna elettorale? (foto del 12 aprile 2014)

PS Per chi fosse interessato a ricostruire queste vicende segnalo alcuni post. Sulle vicende che hanno portato al termine prematuro della legislatura (vedi). Sulla progressiva “strumentalizzazione” della lista Vignola Cambia agli obiettivi dell’ex-sindaco – fino a determinarne la “morte” in quanto “lista di cittadini” (vedi). Sulla trasformazione di Vignola Cambia in una lista personale del candidato (vedi). Sulla valutazione, dal punto di vista politico-amministrativo, dell’ex-sindaco (vedi). Tutti episodi che hanno infine portato alla “presa di distanza” odierna di una parte del gruppo fondatore di Vignola Cambia. Così, solo per fare chiarezza.

Annunci

One Response to Per fare chiarezza: Abbiamo lasciato Vignola Cambia

  1. sergio ha detto:

    Ho vissuto in prima persona e sulla mia pelle il “cambia-mento” della lista e dei suoi principi da parte dell’ex sindaco. In tempi non sospetti e prima, molto prima della sua debacle, dando le dimissioni da consigliere, volli dare un messaggio di disappunto sul suo modo di operare: zero coinvolgimento, zero condivisione, zero ascolto, zero trasparenza.
    Rimane tanta amarezza per un progetto semplice e sincero, ambizioso e innovativo, che ora viene riproposto ai vignolesi con la stessa formula ma con l’ipocrisia di chi sa bene che, un giorno raggiunto lo scopo elettorale, tutti i non “fedeli alla linea” saranno umiliati…ma per fortuna quel giorno non verrà. Auguri ai naviganti!
    Sergio Smerieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: