Prima settimana: 675 firme contro il mega-supermercato Coop

f_23feb2017

Prima settimana della campagna di raccolta firme, iniziata sabato 18 febbraio (vedi), contro il progetto di spostamento e ampliamento del supermercato Coop, il più grande insediamento commerciale della storia di Vignola (vedi). 675 le firme raccolte. E’ un buon risultato, ma bisogna fare molto di più. E c’è ancora tutto il mese di marzo per la petizione. Banchetti in piazza, negozi di Vignola, associazioni di categoria, singoli cittadini. Ne va del futuro della città e della vitalità della sua rete commerciale. Oltre a “consumare territorio” agricolo (cementificando circa 27.000 mq); oltre ad attrarre nuovo traffico in un’area già congestionata (l’incrocio tra via Circonvallazione e via per Sassuolo); oltre ad aumentare dunque il livello di inquinamento dell’aria che respiriamo; il nuovo mega-supermercato (4.500 mq di superficie di vendita, ovvero +75% rispetto ad oggi) punta a sottrarre ricavi per 17 milioni di euro all’anno alla rete commerciale esistente (supermercati più piccoli e negozi di vicinato), sia di tipo alimentare che extra-alimentare (abbigliamento, cartoleria, giocattoli, casalinghi, ferramenta, ecc.) (vedi). f_18feb2017-008
Insomma, dovesse essere realizzato sul resto della rete si avranno chiusure e contrazioni dei ricavi (in aggiunta a quanto “prodotto” da dieci anni di crisi economica). L’amministrazione Smeraldi ha sempre evitato di rispondere su questo punto: chi paga davvero i 2,9 milioni di euro che Coop Alleanza 3.0 darebbe all’amministrazione comunale come contributo straordinario per opere pubbliche (scuola o altro)? Eppure la domanda va posta. Ed oggi una risposta c’è. A pagare sarebbe la città (vedi).

f_18feb2017-014

Per questo serve una mobilitazione straordinaria! Per questo serve che ogni cittadino vignolese a cui sta a cuore il futuro della città firmi la petizione contro il “progetto Coop”. Per firmare basta recarsi al banchetto in Corso Italia (il giovedì mattina, il sabato al mattino o al pomeriggio) oppure presso le sedi delle associazioni di categoria vignolesi (Confcommercio, Confesercenti, Lapam-Licom, CNA) o presso i diversi negozi (crescono di numero giorno dopo giorno) che sostengono la petizione. Firmate e fate firmare!

f_25feb2017-002

PS Le immagini a corredo del post si riferiscono al banchetto per la raccolta firme allestito in Corso Italia nei giorni 18, 23 e 25 febbraio 2017.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: