Ultima chiamata per cambiare davvero Vignola. Domenica al ballottaggio vota Mauro Smeraldi sindaco

Questa lunga, tribolata, non proprio entusiasmante campagna elettorale ha portato i cittadini vignolesi ad un passo soltanto da un risultato storico: quello di cambiare davvero amministrazione e di mettere in atto una “rivoluzione” locale. Un nuovo modo di fare politica: più ascolto e partecipazione dei cittadini (qui le differenze programmatiche tra liste civiche e PD sono enormi: vedi), il coinvolgimento di tutti per fare di Vignola una città sostenibile, dunque che guarda al futuro (anche qui le differenze si toccano con mano: vedi), meno spese per la macchina amministrativa e più per lo sviluppo economico e la creazione di occupazione, cultura e turismo come leve per lo sviluppo locale (certo, lo si dice da tempo, senza però che chi amministra abbia conseguito risultati significativi in proposito). Compiere quest’ultimo passo non è però cosa banale. Il risultato è a portata di mano (vedi), ma l’incertezza è molta. Ho anticipato la conclusione, ed ecco ora gli argomenti per arrivarci.C_vota Smeraldi al ballottaggio[1] L’offerta politica di queste elezioni è fatta da diversi ingredienti. Innanzitutto i candidati sindaco. Due sono quelli rimasti per il ballottaggio: Mauro Smeraldi, sostenuto dalle liste civiche Vignola Cambia, Città di Vignola, Vignola per tutti, e Giancarlo Gasparini, candidato del PD e di una lista civica di appoggio. Della proposta-Gasparini saltano all’occhio due cose tutt’altro che convincenti. La prima è la proposta di fare il sindaco part-time in una realtà come Vignola, che non solo è il trentesimo comune dell’Emilia-Romagna per dimensioni, ma è anche comune capo-distretto e comune-perno dell’Unione Terre di Castelli (vedi). La discussione su questo punto con Roberto Adani ha consentito di chiarire un ulteriore aspetto: nonostante il calo delle risorse per gli enti locali non possiamo accontentarci di un’amministrazione ordinaria (vedi). Ci sono sfide impegnative da affrontare sul versante del rilancio economico e della creazione di “buona occupazione” per i giovani, sul versante della riconquista della fiducia dei cittadini nelle istituzioni (anche per questo servono progetti innovativi di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini, ovvero di “rigenerazione” della democrazia locale: vedi), su quello della trasformazione della città in direzione di una maggiore sostenibilità ambientale. Sfide che richiedono un sindaco capace, energico e che non si risparmia. Un sindaco a tempo pieno (vedi). Nel confronto con il PD ho anche preso sul serio chi procede a suon di slogan, tipo #NoRiciclati, senza rendersi conto che in tal modo si sta tirando la zappa sui piedi (vedi). Essendo in politica dal 1990, infatti, Giancarlo Gasparini è senz’ombra di dubbio il più “riciclato” (per usare un linguaggio che non apprezzo – quello di Massimo Dragonetti, candidato PD) di queste elezioni comunali 2014. Per queste ragioni e perché conosco entrambi da tempo io non ho dubbi: Mauro Smeraldi sindaco!

C_volantino festa conclusiva Smeraldi[2] Ciascun candidato a sindaco è accompagnato, per così dire, da un programma. Incarna una visione della Vignola del futuro e si impegna a realizzare progetti in modo coerente con tale visione. Bisognerebbe certo mettere a confronto i due programmi, quello del PD e quello delle tre liste civiche – e su questo blog qualcosa è stato fatto, ad esempio sulla promozione del volontariato (vedi), su partecipazione e “rigenerazione” della democrazia locale (vedi) e su diversi altri aspetti (vedi), qualcuno anche di dettaglio (come la “rivoluzione” nella viabilità attorno alle scuole: vedi). Se si ha onestà intellettuale si deve riconoscere che quello delle liste civiche è più completo ed affronta con maggiore capacità di diagnosi e proposta, con maggiore coraggio e lungimiranza diverse “sfide” che già oggi investono Vignola:

  • la crisi economica e dunque l’esigenza di una nuova traiettoria di sviluppo (anche con più ambiente, cultura, turismo);
  • la “conversione” ecologica necessaria per portarci ad essere una “città sostenibile” (meno inquinamento e gas serra, più tutela delle acque e dell’aria, una città energeticamente più efficiente, una diversa mobilità, ecc.);
  • una democrazia locale da “rigenerare” (più trasparenza, più partecipazione dei cittadini, nuovi dispositivi di governance: vedi).

Non è un caso questo. Il fatto è che mentre il programma del PD tradisce approssimazione ed improvvisazione, quello delle liste civiche è stato in gestazione per tempo, essendo il frutto di elaborazioni, confronti, momenti di ascolto dei cittadini per diversi mesi, anzi per qualche anno. Insomma, anche guardando alle idee ed ai progetti per la Vignola futura mi sento di esprimere l’invito: Mauro Smeraldi sindaco!

Mauro Smeraldi in piazza durante la campagna referendaria per l'acqua pubblica (foto del 9 aprile 2011)

Mauro Smeraldi in piazza durante la campagna referendaria per l’acqua pubblica (foto del 9 aprile 2011)

[3] C’è dunque la possibilità di cambiare amministrazione nella consapevolezza di cambiare in meglio. Sì, un risultato storico è a portata di mano. E’ dunque possibile – basta ragionare sui dati del primo turno (vedi) e confrontare l’attuale situazione con quella del 2009 (vedi). Ma per cogliere l’obiettivo occorre una grande mobilitazione della città. Bisogna andare a votare, portare a votare persone che non hanno partecipato al primo turno, convincere altri cittadini a votare per Mauro Smeraldi sindaco. Serve un impegno straordinario da parte di tutti i cittadini che vogliono cambiare davvero l’amministrazione della città!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: