Crolla un pezzo delle mura tra la torre Galvani e la torre dell’Old River

G_BN 9feb2014 099Lo spettacolo che si presentava stamattina ai vignolesi che si aggiravano nei pressi del centro cittadino era questo: un pezzo delle antiche mura cittadine crollato, evidentemente in seguito alle infiltrazioni conseguenti alle piogge delle ultime settimane. Ovviamente conta anche la mancanza di manutenzione: la città vecchia non ce la fa più. La manutenzione delle mura della vecchia città medioevale era stata iniziata dall’amministrazione Adani, nel tratto adiacente alla torre Galvani (importo contrattuale dei lavori: 80mila euro più iva). Conseguenza degli accordi siglati con i proprietari in occasione della sistemazione ad area pubblica del vecchio fossato cittadino (qui siamo nel periodo dell’amministrazione Quartieri). Era la primavera del 2009, periodo di campagna elettorale.

Il tratto delle antiche mure medioevali dove si è registrato il crollo (foto del 9 febbraio 2014)

Il tratto delle antiche mure medioevali dove si è registrato il crollo (foto del 9 febbraio 2014)

E forse allora si doveva dimostrare di prendere sul serio le indicazioni del “piano delle strategie” del 2006 (vedi) che invitava a recuperare e valorizzare i segni della storia, a partire dalle mura della città medioevale. Finita la campagna elettorale, finita la manutenzione. L’amministrazione Denti si è affaccendata in altre faccende. Può essere che in questo caso la competenza non sia in capo all’amministrazione comunale, ma alla proprietà Old River. Ma un’amministrazione comunale dovrebbe giocare comunque un ruolo nel promuovere la salvaguardia dei beni storici nella città. Nulla di tutto ciò. Ridotta la manutenzione e la cura della città (vedi), abbandonato il progetto di manutenzione e valorizzazione delle mura cittadine. Il crollo di oggi è una perfetta metafora della condizione cittadina.

Un'immagine delle mura crollate (foto del 9 febbraio 2014)

Un’immagine delle mura crollate (foto del 9 febbraio 2014)

PS Il tratto delle mura interessato è quello compreso tra la Torre del Vergnagnino (poi detta Torre Galvani, dal nome della nobile famiglia proprietaria della dirimpettaia casa nel centro storico e del famoso giardino pensile, appunto sulle antiche mura: vedi) e la Torre del Polpetta, detta anche Guardia del Cantone (e ora identificata come torre dell’Old River), realizzata a spese della famiglia Moreni, una delle famiglie trasferitesi a Vignola al seguito di Uguccione Contrari all’inizio del XV secolo.

Lavori di manutenzione delle mura nel tratto adiacente alla torre Galvani (foto del 7 giugno 2009)

Lavori di manutenzione delle mura nel tratto adiacente alla torre Galvani (foto del 7 giugno 2009)

Annunci

2 Responses to Crolla un pezzo delle mura tra la torre Galvani e la torre dell’Old River

  1. axl ha detto:

    Vorrei far notare che a crollare è stato propio un pezzo di muro restaurato di recente poichè all’epoca della costruzione delle mura i mattoni forati non esistevano!!!!
    Aggiungerei anche che è scandaloso il fatto che tali mattoni forati siano appoggiati a SECCO, senza nessuna malta a “legare” i mattoni. ROBA da TERZO MONDO..
    Parlo con cognizione di causa poichè sono un esperto di restauro di murature antiche mediante materiali bio-compatibili.

  2. itappens ha detto:

    infatti la porzione medievale o comunque molto antica di questo muro è quella più bassa, in parte attualmente sotto il piano campagna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: