Mercato della terra. Quello del mercoledì

Prima ancora che prendesse il via il “mercato della terra” promosso dall’amministrazione comunale di Vignola (si tiene in piazza dei Contrari, il venerdì dalle 17.30 alle 21) un altro “mercato della terra” era da tempo già operativo. Si materializza ogni mercoledì, dalle 18 alle 20.30, presso l’azienda agricola “La Bifolca” di Maria Miani (in via dei Gelsi 150/5, prosecuzione della strada del parcheggio della piscina di Vignola) grazie all’impegno di una ventina tra produttori ed “animatori”. Qui la presentazione di una di loro: Monica Bononcini.

Un momento al mercatino del mercoledì: ore 18-20.30 presso l'azienda agricola La Bifolca di Vignola.

Un momento al mercatino del mercoledì: ore 18-20.30 presso l’azienda agricola La Bifolca di Vignola.

Bastano pochi amici e poche cose in comune … amore per la natura … amore per l’agricoltura … per la terra, per la propria salute e il buon cibo naturale (dove per naturale si intende biologico). Da lì si apre un mondo nuovo pieno di voglia di cambiare e tanta tanta generosità … La generosità delle persone che aiutandosi mettono insieme un nuovo modo di fare la spesa. E quattro amici al bar possono creare un Gruppo di Acquisto Solidale (GAS). Uno dice agli altri: “Sai che ho un amico che conosce dei ragazzi (Streccapogn) che si sono messi a coltivare la terra e con l’Università hanno selezionato dalla Banca dei Semi alcune varietà di grano antico, così producono delle farine e dice siano buonissime. Perché non le proviamo anche noi?” E un altro: “Allora andiamo a prendere le verdure dai miei vicini (Ivan Setti): coltivano verdure in modo biologico, sono andato a vedere i suoi campi di asparagi!” Un altro ancora: “E non hai sentito ancora le verdure di Marzaglia dove c’è un gruppo di giovani che con un progetto del Comune di Modena hanno creato una cooperativa il GAL (Giovani Ambiente Lavoro). Hanno verdure che…

Le verdure di Ivan e Ivaldo nel mercatino del mercoledì, presso l'azienda agricola La Bifolca.

Le verdure di Ivan e Ivaldo nel mercatino del mercoledì, presso l’azienda agricola La Bifolca.

Si va dunque a conoscere questi contadini per comprare la prima volta. Tutto nasce lì. Non hai il negozio dove compri quello che c’è, ma parli con il contadino orgoglioso dei suoi prodotti, che sono quasi i suoi figli, che ha messo l’anima nel suo mestiere lottando contro le avversità, la capricciosità del tempo. Guardi i suoi campi e capisci che quel ben di dio bisogna amarlo, mettere tanta energia e anche un po’ di magia per raccogliere dei prodotti buoni che crescono nei tempi giusti, anche lasciando un cespo qui e uno là a piccoli animali che vivono con noi questo mondo. Che lotta, a forza di sudore, contro le erbe selvatiche e non prende la strada più facile usando diserbanti, ma protegge anche erbe dai più dimenticate che però fanno parte di quella biodiversità naturale che permette al nostro corpo di scegliere tutto il necessario per la corretta alchimia della vita. Bisognerebbe infatti chiedersi se la riduzione della biodiversità nella nostra alimentazione (avevamo un numero infinito di varietà di pere ora ne coltiviamo soltanto 3) non sia una delle cause che, insieme all’inquinamento, mina la nostra salute.

Un momento del mercatino del mercoledì, presso l'azienda agricola La Bifolca.

Un momento del mercatino del mercoledì, presso l’azienda agricola La Bifolca.

Parli con loro, i nuovi o vecchi contadini, di metodi di coltivazione e scopri che a volte vanno oltre i protocolli necessari al biologico, che si inventano o recuperano usi perduti reintroducendoli nella coltivazione di oggi. Sai che puoi far sì che la collaborazione renda degno il loro lavoro, sai che puoi trovare l’onestà e la fiducia. Il partecipare, chi come produttore, chi come acquirente, chi come curioso per imparare nuove cose … insomma il realizzare assieme un progetto così bello è contagioso. Allora gli amici aumentano.  Ci si ritrova e si discute. Noi del GAS Vignola siamo nati in mezzo ad un mercatino di città di piccoli agricoltori biologici che si sono associati e hanno creato un luogo unico. Speriamo che sia il primo di una lunga serie in questo territorio. Ora il progetto del GAS Vignola si unisce al progetto Agri.bio Emilia-Romagna (vedi): chi si reca alla Bifolca a fare la spesa può prenotare la verdura e la frutta, può ritirare il riso che ha ordinato. E così per tutti i prodotti che attraverso il GAS programmiamo insieme, anche se spesso li si ritira direttamente dal produttore. E chi vuole può integrare la spesa con i prodotti offerti dal mercato “bio”. Oltre a luogo dell’acquisto è divenuto un luogo per parlare di tutto quello che circonda il progetto e che ne fa parte: economia, ecologia, solidarietà ed amicizia. Ma il modo migliore per conoscere questa esperienza è partecipare! Vieni dunque ogni mercoledì, dalle 18 alle 20.30 all’azienda agricola “La Bifolca” di Maria Miani.

Monica Bononcini

Mappa con l'indicazione dell'azienda agricola La Bifolca, in via dei Gelsi a Vignola.

Mappa con l’indicazione dell’azienda agricola La Bifolca, in via dei Gelsi a Vignola.

Nota Qui il blog del GAS Vignola, con la presentazione ed il programma delle iniziative (vedi). Qui i recapiti: gasvignola@gmail.com
http://www.gasvignola.blogspot.it
Anche su facebook: cerca il “vero GAS Vignola”. Tra le iniziative realizzate nel 2013 c’é anche l’Earth Day 2013, per la prima volta a Vignola (vedi).

Qui anche le informazioni sull’altro GAS vignolese, il GAS ViCambia (vedi).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: