Corpo unico di Polizia Municipale: no alla riduzione dell’organico! Un comunicato del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia Locale

Ricevo e volentieri pubblico un comunicato del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia Locale (S.I.L.Po.L.) in merito alla riduzione dell’organico di PM del presidio di Spilamberto, avvenuto in questi giorni. Il tema è importante e merita attenzione.

Polizia Municipale a Vignola (foto del 6 marzo 2010)

Polizia Municipale a Vignola (foto del 6 marzo 2010)

Con questo documento il S.I.L.Po.L. (Sindacato Italiano Lavoratori Polizia Locale) intende mettere a conoscenza tutti i cittadini dell’Unione Terre di Castelli con particolare riferimento a quelli di Spilamberto in merito alla decisione adottata unilateralmente da parte dell’Amministrazione di ridurre l’organico del Presidio di Spilamberto dal 5 gennaio 2013. Tale decisione disattende l’accordo di programma sottoscritto in data 27/11/2009 con la Regione Emilia Romagna e modificato con Delibera di Giunta regionale del 27/7/2011 n. 1098 che richiede una “ ristrutturazione dell’organizzazione funzionale del corpo attraverso il potenziamento dei presidi territoriali,”. Tra gli impegni assunti dall’Unione Terre di Castelli, nell’accordo di programma citato, si prevede inoltre l’incremento dell’organico fino al raggiungimento di 66 addetti entro il 31/12/2014 e considerando che attualmente il corpo di Polizia Municipale è sottodimensionato di almeno 10 unità, riteniamo che eventuali reintegri debbano avvenire tramite assunzione di nuovi operatori anche a tempo determinato con i proventi di cui all’art. 208 del Codice della strada. Da notare che il trasferimento di un operatore riduce l’organico del Presidio di Spilamberto ad un solo operatore e 4 operatrici di cui una part-time. Inoltre riteniamo che la scelta di diminuire il numero di agenti nel Presidio e la contemporanea carenza di personale nel Corpo di PM penalizzeranno il Comune di Spilamberto riducendo la presenza e la visibilità della Polizia Municipale con le relative conseguenze, ad esempio lasciando più frequentemente sguarnito il territorio. Ci sembrava doveroso manifestare la nostra contrarietà a questa decisione e soprattutto darne informazione.
Cordiali saluti
Il Segretario Regionale S.I.L.Po.L.
Gargioni dr. Stefano

Annunci

4 Responses to Corpo unico di Polizia Municipale: no alla riduzione dell’organico! Un comunicato del Sindacato Italiano Lavoratori Polizia Locale

  1. Luca ha detto:

    Prova ad informarti e ad informarci su quanti iscritti ha questo Sindacato tra gli operatori di Polizia Municipale dell’Unione

    • Filippo ha detto:

      Non credo che ai cittadini interessi quanti iscritti ha questo o quel sindacato ma solamente la veridicità dell’informazione. Puoi smentirla caro Luca?

  2. Filippo ha detto:

    Peccato però che il sindacato di categoria più rappresentativo non dia queste informazioni ai cittadini dell’ Unione Terre di Castelli come invece ha fatto nel mese di novembre 2012 con quelli di Sassuolo .

  3. Filippo ha detto:

    Mercoledì 13 febbraio il sindacato di categoria più rappresentativo ha organizzato una manifestazione nel distretto ceramico ( Fiorano, Maranello, ecc…) per rivendicare i diritti dei lavoratori della Polizia Municipale. Problematiche molto simili a quelle riscontrate nell’ Unione Terre di Castelli dove però non è prevista alcuna manifestazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: