Forse non tutti sanno che … In anteprima l’opuscolo di propaganda sull’operato dell’amministrazione vignolese nel 2012.

Qualche cittadino vignolese (pochissimi, in verità) è rimasto turbato dal mancato appuntamento con la propaganda dell’amministrazione Denti. Mi riferisco al consueto appuntamento autunnale con “Forse non tutti sanno che … Cose fatte e da fare per la nostra Città”, l’opuscolo dove si narrano le magnifiche e progressive sorti dell’amministrazione. Vorrei tranquillizzarli. Prima o poi anche la terza edizione, quella relativa al 2012, arriverà. Ci stanno ancora lavorando. Ma siamo comunque in grado di anticiparne alcuni contenuti (fortunosamente recuperati).

La Rocca di Vignola vista dalla zona del frantoio di Savignano (foto dell'1 gennaio 2012)

La Rocca di Vignola vista dalla zona del frantoio di Savignano (foto dell’1 gennaio 2012)

[1] “Gli amministratori incontrano i cittadini per confrontarsi e per illustrare quello che è stato fatto nel terzo anno di legislatura”. Questo il solito incipit. Peccato che i cittadini non riescano ad incontrare gli amministratori quando vorrebbero discutere con loro di progetti importanti per la città – come è capitato recentemente ai residenti del centro storico che da oltre un anno hanno richiesto, invano, di incontrare il sindaco (vedi). Comunque, anticipiamo alcune parti (quelle “censurate”!) della terza edizione dell’opuscoletto di propaganda locale (qui un commento alla prima edizione, nell’autunno del 2010: vedi). Si tratta dei brani cestinati a seguito del severo intervento del “responsabile marketing” – unica funzione cresciuta sotto l’attuale amministrazione – perché poco funzionali a far fare bella figura … Li presentiamo di seguito, nel modo scarno in cui ci sono pervenuti, invitando i  cittadini-lettori a tenerne conto nel caso in cui l’opuscolo dell’amministrazione Denti dovesse (prima o poi) esser loro sottoposto. Insomma, un’utile integrazione.

Una rete fognaria insufficiente e tombini ostruiti si traducono in strade allagate in occasione di piogge intense (foto del 13 ottobre 2012)

Una rete fognaria insufficiente e tombini ostruiti si traducono in strade allagate in occasione di piogge intense (foto del 13 ottobre 2012)

[2] Economia: in municipio sanno della crisi? Che siano tempi duri lo si sa. Forse non l’amministrazione però, che ha confezionato un’azione “depressiva” pigiando l’acceleratore sul pedale dell’IMU. Le entrate correnti dovute all’imposta hanno così più che compensato la forte riduzione dei trasferimenti statali e la spesa corrente ha ripreso a correre. Ma non nei capitoli decisivi per affrontare la crisi: le spese per la “protezione sociale” e, soprattutto, quella per promuovere e far crescere le imprese del futuro. A pagare il conto sono comunque chiamate le famiglie e le imprese vignolesi (vedi). Nel frattempo peggiora il mercato del lavoro locale, senza che l’amministrazione Denti metta in campo una sola iniziativa significativa. I più penalizzati? I giovani (vedi).

Principali voci delle "entrate tributarie" (anni 2008-2012). Si vede l'incremento atteso nel 2012 per il passaggio dall'ICI all'IMU (+2,3 milioni di euro a carico dei contribuenti vignolesi). Nel 2012 viene a mancare l'imposta di scopo (350-364.000 euro annui) pagata sotto forma di maggiorazione dell'ICI per gli "altri fabbricati" nel quinquennio 2006-2011.

Principali voci delle “entrate tributarie” (anni 2008-2012). Si vede l’incremento atteso nel 2012 per il passaggio dall’ICI all’IMU (+2,3 milioni di euro a carico dei contribuenti vignolesi). Nel 2012 viene a mancare l’imposta di scopo (350-364.000 euro annui) pagata sotto forma di maggiorazione dell’ICI per gli “altri fabbricati” nel quinquennio 2006-2011.

[3] Territorio e ambiente gestiti con approssimazione. La notizia clou in questo ambito per il 2012 è certamente quella del disgraziato progetto del nuovo parco di via di Mezzo. Pur ampiamente avvertita delle criticità del progetto (vedi), l’amministrazione Denti ha tirato dritto per la sua strada realizzando un progetto privo di qualità. Dopo aver fissato l’inaugurazione per il 30 giugno ha dovuto constatare che la condizione del parco era talmente disastrosa (qui le immagini: vedi) da consigliare il rinvio del taglio del nastro di un anno (vedi)! Si farà nella primavera 2013. Ma i problemi rimangono tutti. E poi:

  • Appena realizzata la Relazione sullo stato dell’ambiente è subito finita nel cassetto. Soldi buttati (vedi);
  • Dopo aver fatto “marketing” per l’acqua della “casa dell’acqua” (anche a scapito dell’acqua dell’acquedotto!) sono stati costretti ad ammettere che l’acqua della “casa dell’acqua” ha le stesse caratteristiche chimico-fisiche dell’acqua dell’acquedotto (vedi);
  • Manovre spericolate. Stop-and-go e inversione ad U sulla gestione dei rifiuti. In tre anni è stato detto tutto ed il contrario di tutto. Nel 2010 la giunta municipale ha approvato il programma HERA sulla riorganizzazione dei cassonetti. Dopo qualche mese l’assessore all’ambiente ha detto in consiglio comunale che “la logica del cassonetto è superata” (vedi). Poche idee e ben confuse (vedi);
  • Intanto si realizza l’isola dis-ecologica (vedi);
  • Sono i gruppi consiliari di opposizione che spingono l’amministrazione comunale a prendere provvedimenti in tema di amianto: da monitorare e rimuovere (vedi);
  • E l’ordinanza per la lotta alla zanzara tigre? Il sindaco la firma, ma non la rispetta: lasciando acqua stagnante per mesi attorno alla fontana del parco (vedi).
Le condizioni del parco di via di Mezzo (foto del 3 luglio 2012). Il parco doveva essere inaugurato il 30 giugno.

Le condizioni del parco di via di Mezzo (foto del 3 luglio 2012). Il parco doveva essere inaugurato il 30 giugno.

[4] C’è un’idea dello sviluppo della città? Non sembra proprio. Ad esempio sul progetto di sistemazione di via Libertà. Né 2010, né 2011 e neppure 2012. Tre anni di impegni disattesi (vedi). I cittadini possono aspettare. Inoltre:

  • Progetti impattanti, ma misteriosi. Della futura centrale di cogenerazione da più di 1MW meglio non parlarne (vedi);
  • Polo della sicurezza. Anche qui si procede a zig-zag (vedi). Ed i comuni dell’Unione Terre di Castelli procedono in ordine sparso; qualcuno punta i piedi protestando per il progetto “megalomane”. Merito del presidente?
  • Una diversa (e migliore) localizzazione della nuova sede AVIS era possibile. Due associazioni potevano essere collocate, con relative sinergie, nell’unica area del “Polo della sicurezza” (vedi). Invece la decisione dell’amministrazione Denti costringerà ad un “raddoppio” della spesa;
  • Case popolari nell’area ex-Enel. Una scelta di localizzazione che testimonia la mancanza di una visione strategica sulla città (vedi);
  • Un’area verde al posto di via Galilei: lungamente attesa, ampiamente pasticciata (vedi);
  • Manutenzione, manutenzione, manutenzione! Vabbé, era solo un modo di dire. L’abbiamo capito. Tra l’altro in certe zone della città la rete fognaria non regge alle piogge intense (vedi). Ma la risposta al fenomeno dell’acqua alta (vedi) è quella di  gemellarsi con Venezia? Però poi il mosaico realizzato su disegno di Gino Covili nel complesso Le Corti, a Brodano, continua a perdere i pezzi (vedi). L’amministrazione fa finta di niente. Ed anche la lapide in memoria di Jacopo Barozzi non sta molto bene (vedi). Ma era il sindaco del 1907 che si è impegnato a curarla! Che ci pensi lui!!!!
L'area verde in sostituzione di via Galilei. A servizio delle scuole? (foto del 18 novembre 2012)

L’area verde in sostituzione di via Galilei. A servizio delle scuole? (foto del 18 novembre 2012)

[5] La città per le persone. Si comincia con la gestione disastrosa dell’emergenza neve a febbraio (vedi)! Ma anche:

  • Cresce la percentuale degli stranieri residenti in centro storico: dal 42,6% del 2008, al 49,3% del 2010, al 53,4% del 2012 (vedi)! Segno del degrado residenziale. Ma l’amministrazione fa finta di niente. Forse aspetta che si arrivi al 70%?
  • Patto di cittadinanza per il centro storico” (vedi). Finalista a “Chi l’ha visto?”. Anche qua la strategia è negare i problemi del centro storico vignolese, che invece ha “luci ed ombre” (vedi), come è evidente se si tengono aperti gli occhi (qui una rassegna fotografica: vedi);
  • Ascolto dei cittadini? Solo quando incensano. Altrimenti meglio farsi di nebbia (vedi).
Segnali di degrado abitativo in centro storico (foto del 19 marzo 2012)

Segnali di degrado abitativo in centro storico (foto del 19 marzo 2012)

[6] Sociale e istruzione. Chi governa? Quali progetti? Risposta non c’è …

  • Il Piedibus: un piccolo progetto, un grande fallimento (vedi). E adesso cosa diamo da fare all’assessore alla formazione (vedi)?
  • Registro comunale dei testamenti biologici. Anche qui tre anni di stop-and-go (vedi);
  • Dove ci sono le idee chiare, però, è sul versante delle nomine. Il segretario dei Giovani Democratici dell’Unione Terre di Castelli viene nominato nel consiglio di amministrazione dell’ASP G.Gasparini. Più che il merito poté la tessera. Cosa che è risultata lampante quando sono stati costretti a pubblicare il CV (vedi).
Una mini-discarica a cielo aperto presso via dell’Agricoltura, nell’area che fino al 2008 ha ospitato la vecchia “isola ecologica” (foto dell’1 novembre 2012). L'area è stata pulita a seguito della segnalazione di questo blog, dopo che alcuni cittadini avevano inutilmente richiesto l'intervento di sgombero.

Una mini-discarica a cielo aperto presso via dell’Agricoltura, nell’area che fino al 2008 ha ospitato la vecchia “isola ecologica” (foto dell’1 novembre 2012). L’area è stata pulita a seguito della segnalazione di questo blog, dopo che alcuni cittadini avevano inutilmente richiesto l’intervento di sgombero.

[7] Amministrazione efficiente, trasparente, partecipata … Parole, parole, parole.

  • Partecipazione dei cittadini? Ma perché informarli, coinvolgerli, farli partecipare? Non si sta meglio senza (vedi)?
  • Sssssh! Non fate sapere ai cittadini che potrebbe esserci qualcosa da sapere e da dire sul PSC (vedi)!
  • Rendicontare seriamente ai cittadini quanto l’amministrazione fa (o non fa). Rimane un sogno (vedi);
  • Rimpasto di giunta lungamente atteso. Ce ne sarebbe bisogno per il bene della città (vedi);
  • Un’idea per nuovi assetti di governo del territorio: fusione dei comuni o con-fusione (vedi)?

3 Responses to Forse non tutti sanno che … In anteprima l’opuscolo di propaganda sull’operato dell’amministrazione vignolese nel 2012.

  1. Arch. lanfranco Viola ha detto:

    Un Termometro che misura il grado di Buona Amministrazione di una località è dato sempre dall suo sviluppo Turistico ( non escursionistico) quindi in riferimento all’andamento del numero dei pernottamenti effettuati nelle sue strutture Ricettive.
    Non solo in quanto settore economico importante , anche per l’occupazione giovanile,ma anche in quanto MISURA il grado di attenzione alla conservazione dei suoi monumenti e del suo tessuto storico,alla valorizzazione del verde,alle manifestazioni Culturali di valore che vi si tengono,al livello dei servizi, in altre parole all’amore per la propria città.
    Molti, in Europa, vorrebbero ( potendo ) vivere a Siena o Montagnana,pochi a Benevento o Copparo.
    Auguri

  2. Luciano Credi ha detto:

    Io per esempio ho apprezzato l’iniziativa dialettica culturale, proposta sulla Gazzetta di Modena l’11 gennaio 2013, dalla Daria Denti sugli acquisti on line da parte del comune, perché ha aspetti culturali importanti sebbene probabilmente, difficilmente il progetto andrà in porto tale e quale come è stato presentato.
    Comunque questo risultato è dovuto semioticamente parlando alla sconfitta del 30/12/2012 per le primarie del PD, dei vertici dirigenti di Modena… quindi…

    Detto ciò io sò in senso Bertinottiano che è stato possibile fare un piccolo avanzamento, quindi la sconfitta dei vertici dirigenti del PD porterà qualche piccolo positivo cambiamento. ma più di tanto a loro é difficile chiedere per esempio di essere dei laburisti inglesi.

    Quindi se mi offrissero d’entrare in un’eventuale rimpasto di giunta io rifiuterei, perchè mi romperei di contrattare l’aria che respiro.

    Questo non toglie che posso essere personalemente amico con la Denti o con i suoi collaboratori, che fuori dai contesti politici sono anche persone gradevoli, ci siamo visti assieme alla festa dell’Unità 2012 le partite della Nazionale… ognuno per suo conto, anche se seduti accanto non ci siamo mangiati la faccia… almeno in quella occasione… anche se il dialogo rispetto per esempio al 2009 é meno prolisso…

    Io mi rifiuterai anche di essere assessore nel 2014, perchè in questi anni gente più servizievole di me, ha impiegato più ore di me per il PD ed i partiti dell’attuale sinistra vignolese.

    Al limite se mi offrissero una possibilità di candidarmi in una lista come Vignolanoi (se verrà di nuovo fatta nel 2014), non cercando preferenze ma cercando solo di dare i tempi giusti al dibattito politico, io accetterei semplicemente PER NON SENTIRLI BRONTOLARE…

    Quindi ora voglio pensare a cose etiche più importanti che il mondo pro o anti Denti, per esempio da persona formata in contesti cattolici, cosa ne penso della proposta di legge d’Hollande sul matrimonio Gay?

  3. Luciano Credi ha detto:

    Daria Denti comunica:Parlamento europeo ‏@Europarl_IT 7h Le donne nella ricerca UE: una presenza ancoraminoritaria. Solo 33% di ricercatrici e 20% di professori… http://ow.ly/jTFgv Ritwittato da daria denti

    D’ACCORDISSIMO, ma le donne che hanno avuto un percorso “quasi” evangelico, umili, mai sopra le righe, che a volte hanno usato un megafono maschile per dire la loro dove le mettiamo? O diamo spazio/voce/memoria/stima solo alle donne che hanno scelto di stare dalla parte dei vincitori/dei non vinti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: