Mercoledì 14 novembre Guido Viale a Vignola

Mercoledì 14 novembre, ore 20.30 al Teatro Cantelli di Vignola, Guido Viale parlerà del nostro futuro. Ovvero, di uno dei possibili futuri per l’Italia ed i suoi cittadini. “Un’altra economia” – questo il titolo dell’incontro promosso dal Coordinamento delle liste civiche di Modena e Bologna in collaborazione con Attac Italia (vedi). Economista, esperto di questioni ambientali (si è occupato di rifiuti e di mobilità: vedi), sostenitore della necessità di una “conversione ecologica” della società (vedi), Guido Viale è uno dei critici più severi del Governo Monti che proprio in questi giorni compie un anno di vita. E proprio in questi giorni, opportunamente, si tenta un bilancio di questa esperienza.

Guido Viale (a destra) alla presentazione bolognese del suo libro “La conversione ecologica” (foto del 26 giugno 2011)

Bilancio perlomeno controverso. Credibilità internazionale riconquistata e serietà dei comportamenti sono unanimemente riconosciuti. Lo spread e quindi gli interessi sul debito sembrano riportati, seppure altalenanti, verso il basso e dunque il rischio di default è, per ora, scongiurato. Ma la contrazione del PIL (tendenziale al -2,6%) mantiene alta l’incidenza del debito pubblico (126%), mentre il tasso di disoccupazione totale è passato in un anno dall’8,8 al 10,8%. Vistosi processi di impoverimento sono in atto. Intanto la ripresa si sposta più in là nel tempo: probabilmente non nel 2013, ma (forse) nel 2014. Di fronte a questo quadro drammatico è naturale interrogarsi sulla giustezza della ricetta. Ed è quello che Guido Viale farà mercoledì sera. Vale la pena ascoltarlo.
Che non ci siano facili vie d’uscita è oramai chiaro a tutti. Neppure il cambio di governo, da centrodestra a centrosinistra, è garanzia di un profondo cambio nelle politiche governative. Lo testimonia l’esperienza del governo Hollande in Francia, in evidente difficoltà a corrispondere alle aspettative che aveva suscitato (si veda l’articolo di Marcello De Cecco su la Repubblica – Affari & Finanza di oggi: vedi). Viale, come altri a sinistra, denuncia l’insostenibilità del circuito vizioso tra rigore di bilancio (che significa poi tagli al welfare state – tra pochi giorni lo toccheremo con mano con gli effetti della “spending review” sui servizi sanitari) e depressione dell’economia. L’austerità è recessiva e sta avvitando il paese verso una depressione economica da cui rischia di non riprendersi per molto tempo. E’ davvero così? Viale ne è convinto, come ribadiva in un articolo in cui tracciava un bilancio del Governo Monti dopo i primi 8 mesi di attività (Il Manifesto del 12 luglio 2012: vedi). Il quadro che si prefigura è così negativo che Viale ritiene preferibile esplorare seriamente l’ipotesi di un default governato: “ristrutturazione” del debito ed uscita dall’euro. A cui abbinare un processo di “riconversione radicale, promosso dal basso, in forma partecipata” dell’economia e della società (vedi). In una situazione così drammatica come quella che stiamo vivendo recuperare una capacità di immaginare scenari diversi è salutare. Mercoledì sera Guido Viale ci aiuterà in questo non facile compito.

Qui una personale selezione di articoli scritti da Guido Viale negli ultimi mesi: Keynes non basta più, Il Manifesto, 23 febbraio 2012 (vedi); L’alternativa all’austerità, Il Manifesto, 12 luglio 2012 (vedi); Un’altra economia per una nuova Europa, Il Manifesto, 25 luglio 2012 (vedi); L’aut aut che Monti non vede, Il Manifesto, 21 agosto 2012 (vedi).

Qui, invece, la locandina dell’evento (pdf).

PS E qui una foto dell’incontro in un Teatro Cantelli strapieno (più di cento partecipanti). Relazione interessantissima ed intenso dibattito.

Guido Viale e Monica Maisani, della lista civica Vignola Cambia (foto del 14 novembre 2012)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: