Rendiconto della gestione 2008. Riflessioni su uno strumento consumato

Nell’ultimo consiglio comunale, il 28 aprile scorso, è stato approvato il Rendiconto della gestione – esercizio 2008 – del Comune di Vignola. Conto consuntivo, bilancio d’esercizio – sono tutti termini equivalenti. Si tratta dei “conti” del Comune di Vignola per l’anno 2008: le voci di entrata, le voci di spesa, il patrimonio, ecc. Ai documenti contabili in senso stretto è accompagnata la “Relazione illustrativa della giunta”. Quest’anno sono 154 pagine. Un assemblaggio di un testo redatto dal responsabile del Servizio ragioneria, con relazioni dei diversi assessori o dei rispettivi cap-servizio sulle cose fatte nell’anno di riferimento. Nel caso specifico il 2008. Sarebbe interessante sapere, oltre a chi lo scrive, anche chi effettivamente lo legge. Tra i consiglieri comunali io sono uno dei pochi (dei pochissimi). Eppure il documento è importante. Le prime due righe della premessa lo ricordano: “Il rendiconto della gestione costituisce il momento fondamentale del processo di pianificazione e controllo dal quale deve trovare ragione la complessiva attività svolta dall’ente” (non proprio chiarissimo, in verità). Epperò questo documento è scritto in modo tale da essere di poco aiuto per chi volesse conoscere con precisione l’attività dell’ente nel 2008. Su questo tema ho richiamato l’attenzione dell’amministrazione comunale più volte nel corso di questa legislatura. Su questo blog anche un anno fa (vedi). Senza risultati significativi, però. Unica speranza per un salto di qualità: il “bilancio di missione”, divenuto obbligatorio, a norma di statuto, poche settimane fa (vedi). Qualche dato e qualche riflessione.

Asilo Nido in località "Il Poggio": nel 2008 apre il cantiere

Asilo Nido in località "Il Poggio": nel 2008 apre il cantiere

[1] 20,68 milioni di euro di entrate correnti (+5,6% rispetto al 2007). In particolare sono diminuite di 1,22 milioni di euro le entrate tributarie per effetto della soppressione dell’ICI sulla prima casa – parzialmente compensata però dall’aumento della base imponibile. Sono aumentate, invece, le entrate da addizionale Irpef (+225mila euro) e da tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (Tarsu): + 363mila euro. Sono aumentati i trasferimenti dallo stato a compensazione della mancata entrata da ICI prima casa (+1,54 milioni di euro). Aumentata anche la spesa corrente: +1,02 milioni di euro rispetto al 2007 (+5,22%). Dunque 20,1 milioni di euro di spesa corrente nel 2008. 677mila di avanzo di amministrazione (lo scostamento tra entrate e spese), in larga parte, tuttavia, già impegnato.
[2] Sulla spesa corrente una sola osservazione: 9,5 milioni di euro (pari al 46%) sono trasferimenti. Principalmente all’Unione Terre di Castelli (per servizi scolastici, sociali, ed altro). Dunque poco meno del 50% delle risorse destinate a spese sono trasferiti ad altri enti, rispetto alla cui attività il consiglio comunale di Vignola (che approva il bilancio) “perde” il controllo su quantità e qualità delle modalità di impiego. Un dato che impone una revisione del modello di governance (vedi). Ne siamo consapevoli da tempo, ma la soluzione per garantire che la funzione di rappresentanza del consiglio comunale vignolese non risulti svuotata ancora non si vede.

Il cantiere della nuova piazza di Villa Braglia nel luglio 2008

Il cantiere della nuova piazza di Villa Braglia nel luglio 2008

[3] 9,2 milioni circa di spesa per investimenti. La previsione originaria era di 12,46 milioni di euro. Dunque lo scostamento è pari a -26,36%. Le maggiori cause di tale scostamento, si dice a p.15, sono riconducibili allo slittamento dal 2008 al 2009 di due interventi: (1) espropri e incarichi di progettazione definitiva/esecutiva relativa alla realizzazione del nuovo polo scolastico (slitta avanti di un anno!); (2) realizzazione del parco pubblico “Città dei Bambini e delle Bambine”. Si tratta comunque della spesa più alta di tutta la legislatura 2004-2008 (al secondo posto l’anno 2006, con 8,26 milioni di euro spesi in investimenti). Circa le modalità di finanziamento degli investimenti 2008 si registra al primo posto, per valore, la voce alienazioni del patrimonio comunale (poco più di 3 milioni di euro, pari al 31,1% del finanziamento degli investimenti), seguita dagli oneri di urbanizzazione (1,4 milioni di euro, pari al 14,4%). In realtà questi ultimi sono nel complesso pari a 1,83 milioni di euro, di cui 1,4 milioni utilizzati per investimenti e 420mila per manutenzioni ordinarie. Significativo, per le entrate da alineazioni, lo scostamento con il dato del bilancio di previsione (pari 6,25 milioni di euro): -3,2 milioni di euro dovuti ad alienazioni previste, ma non realizzate (area ex-enel e altro).

Un'ipotesi di ristrutturazione del parco del Municipio: dal Workshop di progettazione dell'ottobre 2008

Un'ipotesi di ristrutturazione del parco del Municipio: dal Workshop di progettazione dell'ottobre 2008

[4] Veniamo alla descrizione dell’attività svolta nel 2008 – la nota dolente. Nota dolente non tanto per l’attività in sé, ma per il modo in cui è rendicontata. E’ questa parte della Relazione illustrativa della giunta che risulta redatta con una formula “consumata”, che in molti casi non rende evidente la significatività degli interventi realizzati ed il beneficio per la collettività. Innanzitutto manca un riferimento puntuale agli impegni assegnati all’amministrazione comunale con il bilancio di previsione. In questo modo alcuni temi scompaiono (qualcuno ha più sentito parlare dell’acquisizione del titolo, per Vignola, di “Città d’arte”?). In secondo luogo le descrizioni di attività sono troppo spesso prive di dati sull’attività in sé, sul raggiungimento o meno degli obiettivi che ci si era posti, sull’impatto o sulle ricadute per la collettività. Prendiamo, solo a titolo d’esempio, la descrizione relativa a Jazz in’It 2008 (XX edizione). E’ una delle manifestazioni culturali più rilevanti e chi legge vorrebbe vedervi riportati i dati di pubblico, entrate e spese, quota coperta da contributi e sponsor, e magari anche qualche “indicatore” di impatto sull’economia del territorio (es. partecipanti da fuori provincia o simili). Invece vi si trovano affermazioni del tipo: “la partecipazione di pubblico è stata più che soddisfacente” (p.53). Secondo esempio: il progetto “affitto sicuro”, un intervento innovativo realizzato dall’Unione per i cinque comuni. A p.92 si legge: “si è maggiormente diffuso e consolidato il progetto denominato «affitto sicuro», avviato concretamente nel 2007”. Cosa significa? Quanti contratti in più rispetto ai 17 del primo semestre 2008 (un numero, in realtà, particolarmente basso visto che è relativo ai cinque comuni)? Ma la stessa cosa vale per molte delle attività descritte (il mercato contadino, le attività per i giovani, politiche sociali ed abitative, ecc.). Per quanto rilevanti siano le attività “rendicontate”, mancano i dati (nella Relazione) per comprendere davvero come sono andate le cose.

Nuova rotatoria davanti alla scuole J.Barozzi: un pezzo del Piano Urbano del Traffico realizzato nel 2008

Nuova rotatoria davanti alla scuole J.Barozzi: un pezzo del Piano Urbano del Traffico realizzato nel 2008

[5] Perché è importante cambiare passo? Per un semplice motivo. Ogni occasione va sfruttata per comunicare ai cittadini, richiamando la loro attenzione, sulla gamma dei servizi e degli interventi erogati dall’amministrazione comunale grazie alle risorse fornite direttamente da loro (circa l’83% delle entrate del Comune di Vignola). Per rafforzare quel legame di fiducia che tuttora esiste (ma si va indebolendo) tra amministrazione comunale e cittadini. Insomma per “rendere trasparente” l’operato dell’amministrazione comunale ed il corretto impiego delle risorse pubbliche. E’ auspicabile che un numero maggiore di cittadini vengano a “sbirciare” nei documenti di bilancio dell’ente ed in questo modo acquisiscano consapevolezza sui servizi e gli interventi che l’amministrazione comunale realizza. E’ auspicabile che l’amministrazione faccia degli atti di bilancio dei veri e propri “eventi comunicativi”. Anche a fronte del rischio di suscitare qualche critica in più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: