Primarie vere, verissime … un po’ meno vere. A Bologna. E altrove?

11 novembre 2008

Primarie vere, ovvero primarie davvero “competitive”. Abbiamo già detto che “primarie vere” non basta. Qualcuno ha aggiunto anche “primarie sempre”. Sì. Assolutamente condivisibile. Sono oramai, lo si condivida oppure no, un tratto dell’identità dell’attuale Partito Democratico (tra dieci anni si vedrà). Oggi il PD, se non vuole “tradire” le aspettative (grandi) che ha suscitato deve affidarsi alle primarie per la selezione dei propri candidati: per le cariche istituzionali (sindaci, presidenti di Province, ecc.), per il parlamento italiano od europeo. Dunque “primarie sempre” – e sin qui ci siamo. Ma anche “primarie efficaci” – e anche di questo abbiamo già detto (vedi). Primarie efficaci, ovvero primarie congegnate in modo tale da massimizzare le chances che alla fine del percorso venga per davvero selezionato il candidato (o la candidata) “migliore”, più convincente. Leggi il seguito di questo post »


I buoni casa del Comune di Vignola: Unidentified Flying Objects?

9 novembre 2008

Sulla Gazzetta di Modena dell’1 novembre 2008 un giovane vignolese, indicato con le iniziali P.C., si lamenta della scomparsa dei buoni casa: “Da due anni i buoni casa non vengono assegnati e ci sentiamo presi in giro dall’amministrazione”. Che dire? Difficile dare torto a P.C. ed alle giovani coppie che magari hanno confidato in questo aiuto da parte dell’amministrazione comunale – aiuto che l’amministrazione comunale stessa ha annunciato qualche anno fa (inserendo questo intervento anche nel programma di legislatura presentato agli elettori in occasione delle elezioni amministrative del 2004). Ad oggi l’amministrazione comunale ha a disposizione più di 2 milioni di euro vincolati per i buoni casa, cioè per dare un aiuto alle giovani coppie che debbono acquistare casa, che stanno pagando un mutuo divenuto negli ultimi anni sempre più oneroso o che, in generale, hanno un problema di accesso alla casa (anche in affitto). Ma in questi anni non è riuscita a mettere a punto un modello efficace di intervento. Vediamo di fare il punto. Leggi il seguito di questo post »


“Non basta autorizzare il dissenso, dobbiamo pretenderlo”. Una ricetta anche per la politica?

6 novembre 2008

“Trovate persone positive e fatele litigare”. Così è intitolato il capitolo relativo all’idea strampalata numero 5 del libro di Robert I.Sutton, Idee strampalate che funzionano. Come promuovere la creatività e l’innovazione nell’ambiente di lavoro, Elliot editore, Roma, 2008 (vedi). Sutton, professore di scienze dell’ingegneria gestionale all’Università di Stanford, ha raggiunto il successo con il libro precedente, dal titolo inequivocabilmente esplicito: Il metodo antistronzi. Come creare un ambiente di lavoro più civile e produttivo o sopravvivere se il tuo non lo è, Elliot, Roma, 2007 (vedi). Ecco l’incipit del capitolo 5, quello, appunto, sul “far litigare” (p.137): “Per fare innovazione c’è bisogno di «guerrieri sorridenti», persone positive, che sappiano qual è il modo giusto di discutere. Sempre di più, la ricerca evidenzia che lo scontro di idee è un elemento salutare, soprattutto nei gruppi e nelle organizzazioni che si occupano di lavoro creativo. Il conflitto continuo alimenta la competizione sullo sviluppo e la sperimentazione di idee nuove e la varianza delle conoscenze e dei punti di vista. Leggi il seguito di questo post »


Nuovi scenari per Vignola (e nuove “sensibilità” per l’amministrazione comunale). Il workshop di progettazione lascia il segno?

3 novembre 2008

Per comprendere appieno gli esiti del workshop di progettazione «Nuovi scenari di Vignola: sviluppo delle aree del cosiddetto “asse verde”», tenutosi a Vignola dal 20 al 30 ottobre, non è sufficiente guardare ai prodotti di questa “dieci giorni” di lavori vignolesi di un gruppo di studenti universitari delle Facoltà di Architettura di tre università italiane (Firenze, Venezia, Ferrara). Questo workshop segna una tappa importante nel percorso di sviluppo della capacità di pensare la qualificazione urbanistica della città, certamente al di là delle idee sviluppate ed ora accessibili sotto forma di disegni e plastici. Leggi il seguito di questo post »


Commercio e valorizzazione del Centro storico. Riflessioni a partire da un’indagine della Confesercenti di Vignola

1 novembre 2008

Mercoledì 29 ottobre, alla presenza del Sindaco Roberto Adani, la Confesercenti di Vignola ha presentato i risultati della propria indagine su “Commercio e valorizzazione del centro storico. Un’indagine per il rilancio di Vignola – Idee e proposte degli operatori e dei cittadini”. L’indagine, svolta intervistando un campione di esercenti ed un campione di cittadini, ha evidenziato l’esistenza di “un giudizio sostanzialmente positivo sulla rete commerciale esistente”. Molto sinteticamente alcuni aspetti che mi sono appuntato (senza alcuna pretesa di completezza). E, soprattutto, una riflessione sulle cose da fare in questo pezzo di città. Leggi il seguito di questo post »