2008 Odissea nello spazio (elettorale)

Le elezioni politiche del 13 e 14 aprile 2008 segnano indubbiamente un’importante trasformazione del sistema politico italiano. E’ importante cercare di capire nel modo più preciso che cosa è successo, specie sul fronte degli spostamenti dell’elettorato. Il dato politico principale è assolutamente evidente: ha vinto in modo nitido la coalizione guidata da Berlusconi (Pdl e Lega Nord), conquistando la maggioranza dei seggi tanto alla Camera che al Senato. Inoltre, soprattutto grazie alla scelta del PD di Veltroni di correre da solo, si riduce in modo drastico il numero dei gruppi parlamentari. Alla Camera ed al Senato entrano solo 6 partiti: Pdl, Mpa, Lega Nord, Pd, IdV, UdC. Si evidenzia una sostanziale “tenuta” dei due partiti maggiori (Popolo della Libertà e Partito Democratico), nonostante siano frutto di recenti aggregazioni (seppure con un percorso più strutturato ed innovativo nel caso del PD). E nonostante collegati processi di “scomposizione”: al Popolo della Libertà non ha aderito Storace che con “La Destra” conquista comunque 885.229 voti alla Camera (2,43%), mentre al PD non ha aderito la componente Mussi-Angius (difficile stimarne il peso elettorale). Una forte crescita soprattutto della Lega Nord, ma anche dell’Italia dei Valori. Colpisce il fortissimo ridimensionamento della Sinistra Arcobaleno. Una prima, approssimativa, stima dei flussi elettorali suggerisce che la Sinistra Arcobaleno (1.124.418 voti alla Camera nel 2008, contro i 3.898.460 di RC, PdCI e Verdi nel 2006 – ma bisognerebbe considerare anche la componente DS non confluita nel PD) abbia perso circa 2,7 milioni di voti per via delle astensioni, del voto “utile” al PD e del passaggio ad altri partiti come l’Italia dei Valori (che pure candidava esponenti storici della sinistra come Giulietti e “Pancho” Pardi) ed anche, ma in misura inferiore, la Lega Nord (vedi l’analisi di Renato Mannheimer). Cosa succede al PD? Dal punto di vista dei numeri si ha l’impressione della stabilità. Alla Camera (nel 2006 c’era l’Ulivo) aveva preso 11.928.362 voti (pari al 31,3%); ne prende nel 2008 12.092.998 (33,17%). Ma in realtà questa stabilità “quantitativa” nasconde movimenti significativi: plausibilmente il PD perde elettori a favore dell’UdC (e del non voto), ma ne acquista da sinistra. Il fatto, sottolineato da diversi commentatori, che pur dopo una brillante campagna elettorale il PD non sia riuscito a superare quota 33% e soprattutto non sia riuscito ad attirare, almeno in misura significativa, elettori dal “centro” evidenzia un “problema” di strategia politica. Occorrerà lavorarci in questi anni. Per essere pronti nel 2013. Vedi le analisi del voto compiute da Ilvo Diamanti (vedi), Paolo Natale (vedi1, vedi2, vedi3), Nicola Piepoli (vedi), Filippo Andreatta (vedi) e Piero Ignazi (vedi).

solo ironia?

Anche Vignola si inserisce pienamente, per quanto riguarda i movimenti elettorali, nel quadro nazionale. Il PD risulta sostanzialmente “stabile” rispetto al 2006: ottiene il 46,82% alla Camera (pari a 6.961 voti) ed aveva avuto, come Ulivo, il 47,24% alla Camera (ma allora erano 7.323 voti), mentre al Senato DS e Margherita nel 2006 (allora separati) avevano il 42,40% (6.134 voti) ed il PD ottiene il 47,08% al Senato (6.554 voti). Raddoppiano Lega Nord (Camera 2008: 1.338 voti, pari al 9,00%; contro 569 voti, pari al 4,58%, nel 2006) ed Italia dei Valori (Camera 2008: 646 voti, pari al 4,34%; contro 301 voti, pari all’1,94%, nel 2006). Crolla la Sinistra Arcobaleno: Camera 2008: 428 voti, pari al 2,88% (comprendendo tutte le formazioni alla sinistra del PD si arriva a 635 voti, pari al 4,28%), mentre nel 2006 RC, PdCI e Verdi per la pace avevano 1.497 voti, pari al 9,65%. Stabile il Popolo della Libertà: 3.908 voti alla Camera (pari al 26,28%), mentre nel 2006 FI e AN avevano 4.141 voti (pari al 26,72%). In diminuzione l’UdC: 632 voti alla Camera nel 2008 (pari al 4,25%), mentre nel 2006 aveva 884 voti (5,70%). Ecco i risultati complessivi di Vignola per la Camera (vedi) ed il Senato (vedi).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: